Maggiori controlli nei luoghi di aggregazioni dei giovani di Milazzo: dai “Cavalli” (Piazza Caio Duilio) agli “Alberelli” (di fronte al Municipio). L’annuncio di una presunta positività di una insegnante in una scuola del centro cittadino e la riapertura di ville e parchi. Il sindaco Pippo Midili questa sera ha effettuato una diretta Fb per fornire degli aggiornamenti sulla situazione legata all’emergenza Covid. 

Principalmente Midili ha lanciato un appello ai giovani: “Invito i ragazzi alla collaborazione, indossando le mascherine (sempre) e rispettando il distanziamento sociale. E’ un tentativo di evitare di adottare provvedimenti che limitano ulteriormente le libertà personali”. I controlli saranno accentuati soprattutto nel fine settimana nelle zone che solitamente sono affollate dai ragazzi».

In premessa il primo cittadino ha comunicato i dati ufficiali relativi ai contagiati residenti a Milazzo. Sono complessivamente otto, sette dei quali asintomatici e uno ricoverato in ospedale ma non in condizioni gravi. «Un chiarimento – ha detto il sindaco -visto che in questi giorni si sono sparse voci incontrollate. Invece è opportuno fare riferimento ai dati certi. L’Asp sta proseguendo i tamponi e quindi attendiamo i riscontri».

Midili ha anche riferito che nel pomeriggio è giunta al Comune la segnalazione della presunta positività di una componente del personale non docente di un plesso scolastico. “Siamo anche qui in attesa delle conferme, ma nel frattempo il dirigente scolastico ha avviato un protocollo informando le persone che sono state a contatto con questo soggetto e anche i genitori degli alunni, disponendo altresì la chiusura di quella classe in attesa della sanificazione”.

Quindi il messaggio ai cittadini a rispettare le prescrizioni dei vari DPCM ed in particolare di quello di domenica sera. «La situazione richiede massima attenzione e senso di responsabilità da parte di tutti ed in particolare dei più giovani. Lo dobbiamo alle persone anziani e fragili, ma anche a coloro che svolgono attività commerciale e che rischiano di essere penalizzati in caso di ulteriori provvedimenti restrittivi”.

Il sindaco ha poi parlato dell’apertura di ville e parchi giochi, che saranno interessati da un intervento di pulizia, sottolineando che i minori di 14 anni dovranno essere accompagnati dai genitori per poter accedere. 

Condividi questo articolo