Nel periodo da dicembre a luglio scorsi sono state 126 le multe elevate  dal personale ausiliario di Vigilanza Ambientale del comune di Milazzo ad altrettanti cittadini milazzesi a cui è stato contestato il mancato rispetto delle norme che regolamentano l’igiene, il decoro e l’arredo urbano. A non fermarli  nemmeno il lockdown. Nonostante il divieto ad uscire da casa ci sono state persone che si allontanavano dalla propria abitazione in auto – anche con costosi suv – per buttare la spazzatura a tutte le ore e nei luoghi più nascosti. Si è riscontrato un particolare incremento degli abbandoni di rifiuti di ogni genere, ed in particolare di ingombranti, nel periodo  tra marzo ed aprile e nel periodo tra il 10 ed il 31 Luglio (quest’ultimo, in particolare, con depositi fuori norma nel compostaggio e nel rispetto degli orari di esposizione).  

Il nucleo di specialisti di vigilanza ambientale dell’Associazione di Volontariato Milazzo che ha avuto affidato il servizio in convenzione dal Comune di Milazzo, ha elevato 58 verbali di accertamento e contestazione a seguito di periodiche attività di controllo del territorio comunale, sopralluoghi ed apertura dei sacchi e delle buste frutto degli abbandoni; 63 verbali a seguito di attività di vigilanza elettronica, effettuata in diversi luoghi particolarmente colpiti dall’abbandono indiscriminato di rifiuti e con la conseguente formazione di micro discariche; 5 verbali di accertamento e contestazione a seguito di attività di indagine e di segnalazioni pervenute agli uffici.

Sono attualmente in corso attività di indagine ed accertamento su presunte violazioni consumate lungo la strada Panoramica che conduce al Capo, ed in altri tre siti: in pieno centro storico, nel centro urbano ed uno in zona residenziale semi periferica, che sono particolarmente attenzionate.

L’attività di repressione è cominciata dopo una fase di informazione, sensibilizzazione ed avviso, partita dalla prima decade di settembre 2019.

 

Condividi questo articolo
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Peppe
Peppe
1 mese fa

Fateci bbruscari u mussu a sti lordi…

Salvo
Salvo
1 mese fa

Almeno a Milazzo li riprendete con le telecamere e li multate, da noi a Barcellona fanno finta di niente i vigili urbani e l’amministrazione comunale!

La Sicilia nel cuore
La Sicilia nel cuore
1 mese fa

Magari poi si lamentano che Milazzo è sporca! Dovrebbero fargliela mangiare, se vogliono vivere in un porcile allora che la spargano per tutta la loro casa e ci vivano in mezzo! Siete solo degli incivili!!

oppip
oppip
1 mese fa

adesso occorre provvedere a non fare parcheggiare le auto in via n. ryoloe matteo nardi