Una nuova impresa per il biologo marino Carmelo Isgrò. Venerdí 11 settembre effettuerà la “traversata ecologica a nuoto dello Stretto di Messina” con tanta plastica usa e getta legata al corpo. «Una metafora – spiega Carmelo – del fardello che l’uomo si sta trascinando inquinando i mari. La traversata ha la finalità di sensibilizzare l’opinione pubblica e tutti noi per sforzarci ad utilizzare meno plastica usa e getta. Attraverserò lo Stretto in stile libero solo con occhialini e costume (niente muta, tubo, pinne o altri aiuti). Questo tratto di mare è famoso per le impetuose correnti che lo caratterizzano e tutto sarà reso piú difficile dalla plastica che mi rallenterà e appesantirà».
 

Condividi questo articolo
1.949 visite