Riparte la stagione sportiva per l’Asd Il Minibasket Milazzo. I vertici societari, coordinati dal presidente Loredana Oliva, si sono riuniti per la programmazione ordinaria. Dopo la chiusura forzata già dal mese di marzo, causa pandemia, si ripartirà progressivamente iniziando dal minibasket la cui ripresa dei corsi è prevista sabato 19 settembre, nei giorni di mercoledì e sabato nella palestra della scuola elementare Domenico Piraino a San Giovanni. Quest’ultima è in fase di ripristino da oltre 6 mesi di inutilizzo, con la pulizia accurata e la sanificazione della stessa da parte di una ditta specializzata che dovrà rilasciare relativa attestazione di avvenuta bonifica. Sono in corso lavori di scerbatura delle piante infestanti e installazione di nuovi fari a led, più luminosi e a risparmio energetico, nonché il ripristino delle lampade di emergenza.

Nello Principato e il suo staff minibasket ha previsto tutte le misure di sicurezza e prevenzione anti contagio, con turni con non più di dodici allievi, misurazione temperatura all’ingresso con sanificazione delle mani prima e dopo, divieto di usare spogliatoi comuni, giochi di distanziamento in campo, entrate e uscite diversificate. Non saranno ammessi i genitori mentre gli operatori presenti in palestra, non può di tre, indosseranno la mascherina protettiva. Tra un turno e un altro 15 minuti di differenza per permettere la sanificazione dei palloni, delle panchine e del materiale didattico usato.

Per i più piccoli, 4- 5 – 6 anni, inizio dalle 14 .45 alle 15. 45, dalle 16 alle 17 i bambini di 6 e 7 anni, dalle 17.15 alle 18.15 i bambini di 8 – 9 anni per finire dalle 18.30 alle 19,30  10 e 11 anni. Le iscrizioni, previa presentazione certificato medico e compilazione di modulo anti covid, si terranno direttamente dal 19 settembre
A seguire l’inizio delle attività giovanili under 13 – 14 – 15 – 16 e 18. Per loro la società ha riconfermato il preparatore fisico Massimo Sigillo che ha già previsto una prima preparazione fisica all’aperto scaglionata per turni.

La serie D comincerà i primi di ottobre quando sarà disponibile il palazzetto F. Milone in fase di ripristino. La società pur avendone diritto, non ha chiesto il ripescaggio in serie C come hanno fatto e ottenuto altri team del territorio, per contenere le spese e per dare più spazio agli atleti locali, difatti al passato roster, a parte gli stranieri non ritenuti al momento necessari, si aggiungeranno un paio di elementi tra i quali un gradito ritorno.

Staff tecnico ruoli dirigenziali e roster prima squadra saranno comunicati successivamente. «Ripartiamo per gradi – sottolinea il presidente Oliva  – e soprattutto in sicurezza, con la speranza che non vi siano estremi per un nuovo stop forzato che significherebbe il tracollo definitivo di molte società non professionistiche»

Condividi questo articolo
919 visite