E’ stata una gara indimentcabile quella della scorsa domenica nelle splendide acque di Capo Milazzo e della Baia del Tono. Organizzata dall‘Asd Ulysse la nona edizione del Marathon Swim Event, terza tappa del G.P. Sicilia, che ha visto la presenza di atleti provenienti da tutta Italia con numeri da record. Elemento chiave di questa edizione è stato il patrocinio concesso dall’Area Marina Protetta Capo Milazzo.

Alla competizione hanno partecipato 121 atleti, con 43 agonisti e 78 master. Addirittura 184 gli iscritti al Miglio Mamertino del pomeriggio, che si disputerà lungo il litorale di ponente; proprio in questa gara, numerosissimi saranno i giovani, con gli agoni.

I nove atleti prima della prteza dei 10km

Un’occasione importante anche per la società mamertina Swimblu Milazzo che si è presentata alla competizione con nove atleti nella gara dei 10 km (nuovo record di presenze). Fra i master uomini vincono la gare dei 10km e la 2km Antonino Trippodo Waterpolo Palermo. Per le donne, invece, la vittoria è andata a Ilenia Zizzo  della Waterpolo Palermo.

Il primo milazzese a toccare il tabellone d’arrivo è il capitano storico della società mamertina Simone Scibilia M40 che con un tempo di 2 ore 43min ha percorso la distanza da Croce di Mare alla Tonnara conquistando il titolo di vice campione regionale di categoria. In grande evidenza sotto le tre ore Gaetano Zaffardino esperto nuotatore di fondo da questa stagione tesserato con la Swb e Salvatore Bavusotto M30 campione nazionale di apnea e grande amante del Nal (nuoto acque libere). Conferma pure Renato Bambara M45 (3:09′) che per esperienza è uno dei piu longevi (ricordiamo il suo passato di grande pallanuotista).

Ma ci sono pure due esordi nella distanza dei 10 km: Giuseppe Italiano M45 (3.20″), Sebastiano Celi M45 (3:24″), Davide Ullo M40(3:19″). Tre grandi appassionati, il primo Giuseppe nel giro di pochi anni è riuscito insieme all’architetto Sebastiano a raggiungere risultati importanti ed infine Davide Ullo M40, già campione triathlon ed anche lui appassionato di Nal. Altra soddisfazione per l’ormai ferrato nuotatore Nal Antonino La Rosa M55(3:35′), anche lui vice campione regionale di categoria e punto fermo della squadra. Infine una delle piu combattenti e storica nuotatrice milazzese Cristina Faranda M40(3:24″) che in questa gara si laurea campionessa regionale nella specialità del fondo.

Nel pomeriggio si è svolta la gara dei 2km ed anche qui record di presenze 23 Master e 13 Agonisti. Questo medagliere ricco di sorprese, con tanti esordi e piazzamenti di assoluto prestigio:

Alessia Bucca U25 1 di cat. 34’06.01, Stefania Torre M25 1 di cat e 3 posto assoluto master F 29’20.53, Francesco Spavara M25 3 di cat 37’17.94, Angela Briuglia   M35 3 di cat 34’06.76, Maria Cristina Faranda M40 1 di cat. 35’33.76, Tiziana Smedili M40 2 di cat. 39’31.01, Simone Mario Scibilia M40 2 di cat. 28’50.95, Gianluca Venuti M45 2 cat 30’09.95, Maria Bonaffini M55 2 di cat 50’47.10, Antonino La Rosa M55 2 di cat 34’18.01, Salvatore Andaloro M55 3 di cat 34’56.26. Per gli agonisti Successo e primo posto assoluto per Giorgia Di Mario(24’57.17) ,e terzo posto per Antonino Cafarelli(23’25.73)

Tempi di tutto rispetto e grandi soddisfazione per i due tecnici della società Simone Zappia e Sandro Torre, instancabili motivatori, ragazzi con valori umani di assoluto rilievo. «sono veramente onorato di far parte di questo splendido gruppo – dice Torre –   Da anni cercavamo l’intesa  per creare un’unica realta che potesse ben figurare a livello regionale sia comparto agonistico che master. Intes ache ho trovato con dopo l’unione con la squadra barcellonese Island»

Soddisfatto anche il presidente Simone Zappia e Carmelo Di Natale per l’ottimo andamento del gruppo Nal che fino a qualche anno fa contava pochi adesioni,oggi cresciuto in maniera esponenziale.

Per gli  atleti proseguono gli allenamenti in vista degli ultimi due appuntamenti (Palermo 5 settembre e la finalissima di Avola 12-13 settembre)

 

 

Condividi questo articolo
2.119 visite