«Per passare dal locale dovete indossare la mascherina». E’ bastata questa semplice richiesta, tra l’altro imposta da una recente normativa nazionale in materia di prevenzione anti-covid, per scatenare una rissa con una decina di persone coinvolte all’interno di uno storico locale del Tono. Un episodio che ieri con un veloce  tam tam è rimbalzato sulla bocca di tanti milazzesi che chiedevano dettagli. Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri che un’ambulanza del 118.

Le forze dell’ordine per il momento si sono limitate a registrare i fatti e i nominativi delle persone coinvolte per resocontare all’autorità giudiziaria che dovrà, eventualmente, individuare profili di reato. A quanto pare tra i coinvolti ci sarebbe una persona che si sarebbe presentata come esponente delle forze dell’ordine ma non sarebbe stata ancora identificata.

Secondo una ricostruzione fatta da Oggi Milazzo, una quindicina di persone di fuori Milazzo, per lo più familiari o amici, verso le 19,30 risalendo dalla spiaggia volevano transitare da un noto locale per raggiungere più velocemente  le vetture parcheggiate sulla strada di Ponente che conduce alla ngonia Tono. Alcune delle targhe sarebbero estere (probabilmente di siciliani emigrati in Germania rientrati per le vacanze).

Gli addetti della struttura avrebbero semplicemente chiesto di indossare le mascherine ma al diniego sarebbero volati spintoni e calci, colpi di ombrelloni che hanno coinvolto in pochi secondi parte del personale della struttura compreso donne. Addirittura nel fuggi-fuggi generale sarebbero caduti diversi motorini  parcheggiati all’ingresso con un effetto domino. Sul posto i sanitari del 118 hanno prestato soccorso a persone coinvolte con contusioni.

Condividi questo articolo

guest
16 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Ciccio
Ciccio
1 anno fa

Purtroppo questa è la Sicilia, e per questo siamo nella merda.
L ignoranza E una malattia incurabile peggio del Cov 19, non ci sono né medicine a me vaccini

Marcello
Marcello
1 anno fa

Era inevitabile che questo decreto avrebbe causato questo tipo di conseguenze. Per prima cosa è un decreto molto discutibile, inoltre mi sembra difficile che la gente rispetti queste regole, perchè diciamoci la verità, senza controlli le regole in pochi le rispettano. In quanto al Tono ci vorrebbe il presidio continuo delle forze dell’ordine. Ormai quello non è più un luogo per gente comune. 🙂

Un ignorante qualunque
Un ignorante qualunque
1 anno fa

Probabilmente questi qui forti del corso di autodifesa guardato su in TV, hanno seguito anche le ultime istruzioni anti-mascherina fornite dal loro istruttore.

Salvo
Salvo
1 anno fa

Bisogna rispettare le regole , punto.

Paolo
Paolo
1 anno fa
Reply to  Salvo

E poi vi prendete le mazzate quando non vi fate i cazzi vostri semplice

Mari
Mari
1 anno fa

Vi ricordo che per legge dalle ore 18.00 alle ore 06.00 si deve indossare la mascherina ovunque, pena sanzioni dalle € 400,00 alle € 3.000,00, quindi il proprietario del locale ha fatto bene a chiedere l’uso della mascherina.
Le persone si sono già dimenticate quello che abbiamo sofferto.
Ci vuole più rispetto per tutti.