La frazione umida del comune di Milazzo finirà presto negli impianti calabresi. Da mesi in Sicilia non vi sono impianti capaci di accogliere questa parte del rifiuto e l’amministrazione – come spiegato dal sindaco Giovanni Formica ieri in una diretta facebook sull pagina di Oggi Milazzo – sta guardando all’altro lato dello Stretto. I costi negli impianti siciliani erano più bassi ma essendo saturi ora sono allineati a quelli applicati dalla discarica di Alcamo assegnata a MIlazzo dalla Regione: circa 240 euro a tonnellata. Conteggiando questa frazione, il comune di Milazzo supererebbe ampiamente il 20% di differenziata.

La gestione del servizio di igiene urbana prosegue con la “Super Eco”. La società di Cassino è stata infatti l’unica a presentare offerta alla manifestazione di interesse pubblicata sul portale telematico degli appalti dagli uffici del settore Ambiente.
Per il periodo 11 agosto-30 settembre ha offerto 774 mila euro a fronte di una base d’asta di 852 mila.

Alla gara erano state invitate cinque ditte  ma è probabile visto il breve lasso di tempo a disposizione che nessuno abbia voluto assumere dei rischi d’azienda considerato che comunque entro fine anno dovrebbe finalmente essere assegnata la gara settennale.Il servizio di raccolta e smaltimento continua con appalti di pochi mesi in attesa che si risolva il ricorso sull’assegnazione della gara settennale da 32 milioni di euro bandita dall’Urega di Messina (Ufficio regionale gare). 

 

Condividi questo articolo
2.964 visite
guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Antonino
Antonino
1 mese fa

c’è odore di inceneritore …… la scusa è perfetta

ciccio
ciccio
1 mese fa

portatevi pure i leghisti

UnMilazzese
UnMilazzese
1 mese fa

E ci sono nazioni che fanno a gara per accaparrarsi anche la spazzatura di altre per convertirla in energia pulita. Alcune sono all’avanguardia per l’attenzione che portano alle problematiche ecologiche ed alla salute dell’ambiente e dei cittadini.
Probabilmente i loro ecologisti hanno una visione diversa dell’ecologia rispetto a quelli nostrani

Peppe
Peppe
1 mese fa
Reply to  UnMilazzese

Se non ci sono impianti e abbondano le discariche lo devi chiedere a Musumeci non certo agli ambientalisti che sono una sparuta rumorosa minoranza e forniscono l’alibi perfetto a chi di discariche si arricchisce.

UnMilazzese
UnMilazzese
1 mese fa
Reply to  Peppe

Non c’è solo Musumeci. Ci sono tanti prima di lui e con lui da ringraziare per questa situazione e non solo a livello della Sicilia