«Il futuro degli idrocarburi è ormai segnato. Il ruolo che hanno svolto fino ad oggi è stato determinante, però è ormai in atto un percorso che porterà tra pochi anni al loro totale addio e alla svolta decisa verso le fonti di energia rinnovabile». Così in una nota la senatrice M5s Barbara Floridia che ha vissuto in prima persona tutte le vicissitudini della raffineria di Milazzo e del territorio ad essa circostante, visto anche l’esito negativo del TAR sul piano della qualità dell’aria della Regione Siciliana.

«Il Movimento 5 Stelle, da sempre, di questo processo inesorabile è sempre stato ben consapevole e proprio per questo ha sempre combattuto con forza le concessioni per le estrazioni, sia in terra sia in mare – continua Floridia – Nonostante questo però sappiamo che c’è un intero comparto produttivo che va tutelato e guidato in questa fase di transizione. Per queste ragioni oggi al Mise ci siederemo al tavolo con i rappresentanti di Unione Petrolifera: l’obiettivo è quello di individuare gli strumenti per poterli indirizzare verso questo processo di riconversione, che sarà graduale ma ineluttabile. Dall’Europa si aprono oggi grandi opportunità su questo fronte che vogliamo cogliere per tutelare l’ambiente, salvare posti di lavoro e crearne di nuovi».

«La Banca Mondiale qualche anno fa – conclude – è stata perentoria: ogni miliardo di dollari investito in fonti di energia rinnovabile genera oltre 13 mila posti di lavoro. Ogni miliardo messo sulle fonti fossili, ne frutta meno di 5 mila. Su questo stiamo lavorando senza sosta».

 

Condividi questo articolo
5.683 visite

guest
33 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
cittadino attento
cittadino attento
1 mese fa

Sei “tutta tu” come i tuoi colleghi M5S……in che mani siamo finiti!!!!

Franco
Franco
1 mese fa

I commenti sono scritti da persone che non vedono al di là del loro naso. Il mondo si evolve velocemente e bisogna programmare il futuro.La Floridia è una gran bella persona molto diversa da coloro che hanno governato sin qui Milazzo. Abbiamo bisogno di questo tipo di politici che guardando l’oggi, pongono le basi per lo sviluppo economico del nostro territorio. L’era del petrolio è finita.

Nino Salmeri
Nino Salmeri
1 mese fa

Credo che se l raffineria cessi di lavorare non dobbiamo accettare che utilizzino l’area per deposito carburanti

L’inquinamento sarebbe maggiore.
A mio avviso se la raffineria non funzionerà più bisognerebbe smantellare tutto e bonificare tutta l’area

Realista
Realista
1 mese fa
Reply to  Nino Salmeri

E chi la compra tutta l’area e soprattutto…per farci cosa ?!!

La verità
La verità
1 mese fa
Reply to  Realista

Ma lei conosce la normativa vigente in materia ambientale? è consapevole che esiste e permane il concetto più volte ribadito del “chi inquina paga”?. Chiedo scusa; mi ero dimenticato che lei è un adulatore RAM!.

Realista
Realista
24 giorni fa
Reply to  La verità

Una raffineria ferma non inquina…. messa in sicurezza e deposito in attesa del magnate indiano, cinese, thailandese e anche no !!!

La verità
La verità
24 giorni fa
Reply to  Realista

Mi fa piacere che lei ha ammesso che la RAM inquina quando è in marcia. Per quanto concerne la Raffineria ferma le comunico i miei forti dubbi in merito al fatto che non inquina. Tenuta serbatoi nel tempo resta ottimale? Manutenzione ventennale? Se ferma…vai con le perdite!.

Milazzeseefiero
Milazzeseefiero
1 mese fa

Barbara Floridia ORGOGLIO MESSINESE!

Peppe
Peppe
1 mese fa

Ma si può ragionare in questi termini? continuando così ci troveremo presto col culo per terra. È un fatto che i combustibili fossili sono alla canna del gas i sempre meno si produrranno in paesi con meno sensibilità ambientale e i primi a saperlo sono i dirigenti RAM. Ragionate sul che fare per salvaguardare tutti. lavoratori maestranze e città che senza RAM ora come ora sarebbe morta.