E nove. Si chiama Insieme per Milazzo la nuova lista a supporto del candidato sindaco Pippo Midili. Dopo i deputati barcellonesi Pino Galluzzo (Diventerà Bellissima), Tommaso Calderone (Forza Italia), Ella Bucolo ed Elvira Amata (Fratelli d’Italia)  si  unisce il messinese Luigi Genovese (Ora Sicilia). Ieri è stato sancito l’accordo anche con il partito dell’onorevole Genovese e che ha come rappresentante nella città del Capo, il medico Franco Cusumano, già assessore e consigliere comunale negli anni scorsi a palazzo dell’Aquila. Cusumano prima della pandemia sembrava destinato ad una candidatura a sindaco da protagonista in quanto il suo entourage sosteneva di avere quattro liste a sostegno. Dopo il lockdown, però, se ne sono perse le tracce e Cusumano ha preferito dedicarsi alla professione di pediatria visto che nelle settimane scorse avrebbe ottenuto un prestigioso incarico di coordinamento all’interno dell’Asp 5. 

Con l’entrata di Ora Sicilia l’obiettivo – è stato sottolineato – è quello di essere presenti alla competizione elettorale con un gruppo di professionisti desiderosi di dare il loro contributo al rilancio di Milazzo dopo anni difficili che hanno portato la città in uno stato di arretratezza.

Le liste crescono al pari delle polemiche. Nei giorni scorsi è apparso per le vie del centro un manifesto in cui si accusava Midili di ospitare nelle proprie liste civiche esponenti di estrema destra vicini a Casapound. Non pochi i malumori tra i suoi supporters per il numero di candidati e di pretendenti a ruoli di rilievo (dalla giunta alla presidenza del consiglio comunale). 

Il manifesto contro la scelta di Midili

Condividi questo articolo
4.871 visite

guest
22 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Mandrake
Mandrake
8 giorni fa

Il padre dopo decenni nel partito democratico dove fa la maggior parte della sua carriera politica visto il periodo negativo della sinistra si schiera con forza italia, il figlio dopo l’elezione all’ARS con i voti del padre in forza italia vedendo l’incertezza che regna nel centro destra passa alla lega, non risultano come partito ma hanno chi li rappresenta,che bravi

AntonioM
AntonioM
8 giorni fa

Midili anche se sei preparato e conosci il funzionamento della macchina Comunale, tutta questa gente di cui ti circondi ti impedirebbe di fare alcunche’ senza pagare dazio a loro, A discapito dei seri. No grazie, io non ti voto!

Vincenzo
Vincenzo
8 giorni fa

In fondo all’articolo ed ai commenti c’è Belen Wow.

Duilio del Longano
Duilio del Longano
9 giorni fa

Peppino il Barcellazzo (Midili) non ha limiti.
Tutti qui prego!
Così i promessi assessori salgono a 21.
Fra promessi esperti, promessi assessori e promessi nominati vari, il limite del distanziamento sociale sarà impossibile…
Saranno tutti, uno sull’altro, fra le amorevoli braccia di Peppino il Barcellazzo, senza mascherina (inutile, perché si riconoscono tutti).

Rachele
Rachele
9 giorni fa

Questi commenti mi fanno davvero ridere! Vi scandalizzate per Genovese ma ce l’avete messo voi alla Regione insieme al resto degli onorevoli barcellonesi sacrificando i candidati milazzesi. Di cosa vi lamentate? Non è colpa di Midili se gli interlocutori alla Regione sono questi… E abbiamo bisogno della regione per risollevare milazzo. Vi dovevate indignare nel 2017 non ora.

Franco
Franco
9 giorni fa
Reply to  Rachele

Errare è umano , persistere è diabolico.