La luce di una candela e una preghiera per essere vicini a Davide V., il trentunenne gravemente ferito dopo il tuffo nella piscina di un lido di Milazzo avvenuto domenica scorsa.

Davide rimane ricoverato al Policlinico di Messina con una grave lesione alla schiena. Gli amici del giovane hanno promosso un flash mob, stasera, giovedì 16 luglio, alle 22,  per stare vicino non solo a lui ma anche alla sua famiglia. Invitano ad accendere una candela o una luce su balconi e terrazze e dire una preghiera in modo che «il Signore possa vedere il nostro messaggio».

 

Condividi questo articolo