«Saremo “incompetenti” ma grazie a noi è stato bloccato il progetto di inceneritore nella Valle del Mela, Milazzo ha un ruolo tutt’altro che marginale nella nuova Autorità portuale e il territorio ha potuto usufruire dell’opportunità delle Zes (Zone economiche speciali». E’ stata la senatrice Barbara Floridia a fare gli onori di casa stamattina a Palazzo D’Amico alla presentazione del candidato a sindaco dei Cinquestelle, Giovanni Utano. Accanto a lui i vertici del partito rappresentato da deputati regionali e nazionali tra cui spiccava il sottosegretario Alessio Villarosa (rivedi la diretta nella pagina facebook di Oggi Milazzo). 

Utano, dirigente medico del Ser.T. (Servizio Dipendenze Patologiche), avrà il sostegno complessivo di tre liste: assieme ai pentastellati anche “Nuova Milazzo” e “Azione civica per Milazzo”. In rappresentanza sono intervenuti alcuni candidati al consiglio comunale,  la professoressa Maria Grazia Smedili («vogliano i cittadini dentro al palazzo») e Cinzia Alibrandi, del meet up “Milazzo in Movimento” («siamo stati sentinella dell’azione amministrativa svolta a Milazzo»).

Il candidato a sindaco lavorava al progetto per le amministrative 2020 da due anni, il movimento si è inserito negli ultimi mesi. «Nessuno dovrà sentirsi più ultimo  a Milazzo. Un’amministrazione deve osservare quello che succede nel territorio e avere capacità di ascolto, di confronto e deve trovare soluzioni – ha detto Utano».

Secondo il medico ritornato in città quattordici anni fa dopo un periodo di lavoro a Bergamo, «Milazzo è una bella donna trasandata, forse abusata in qualche occasione».

Utano ha anticipato che in caso di elezione nominerà un assessore alla gioventù (solo un giovane può capire le esigenze della nuova generazione), chi occuperà ruoli in giunta avrà competenze specifiche («non ci sarà uno psicologo all’Urbanistica o un ingegnere ai Servizi Sociali»). Pochi dettagli sul programma e sulle liste che verranno svelati successivamente. «Nel programma scriveremo cose da fare, inseriremo riferimenti normativi e specificheremo dove prendere i fondi». Si è parlato anche di associazionismo, strutture sportive e ambiente. «Con Giovanni Utano si è discusso di tante cose ma in particolare del futuro della zona industriale – ha anticipato la senatrice Floridia – Presenteremo un progetto di riqualificazione di transizione energetica per tutta la zona industriale e in particolare della Raffineria. Un progetto concreto in sinergia con il Ministero dello sviluppo Economico e dell’Ambiente». Tra il pubblico ha assistito a tutta la presentazione l’ingegnere Mario Mega,  presidente dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto, che doveva incontrare alcuni esponenti della deputazione per motivi di lavoro.

Da sinistra Cinzia Alibrandi, Giovanni Utano e Maria Grazia Smedili (FOTO OGGI MILAZZO)
Al centro Giovanni Utano con la deputazione dei Cinquestelle (FOTO OGGI MILAZZO)

Condividi questo articolo
4.530 visite

guest
20 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Cristina
Cristina
29 giorni fa

Super competenti la città avrà un futuro splendido. Grazie alla senatrice Floridia per tutto quello che sta facendo per il territorio..

Caio
Caio
1 mese fa

Incompetenti di talento……….offendete l’intelligenza umana

peppe
peppe
1 mese fa

indiscutibile l’onestà della persona, purtroppo non basta, la destra vincerà

Dennis
Dennis
1 mese fa

I migliori in assoluto e poi la senatrice Floridia ha fatto più lei in due anni che i nostri politici in 30 anni..Super competenti, menomale che ci siete..li voto sicuramente..

Lino
Lino
1 mese fa

Per fortuna a Milazzo ci conosciamo uno per uno…e per questo motivo, auspico che non superiate nemmeno la soglia di sbarramento…