I comitati e le associazioni della Valle del Mela hanno chiesto formalmente al Consiglio comunale di Milazzo di schierarsi «senza indugi in difesa del Piano Regionale di Tutela della Qualità dell’aria». In una lettera aperta, si chiede di votare un “atto deliberativo che chieda alla regione di non modificare il Piano”. Quest’ultimo infatti recepisce la normativa Ue, elencando le tecnologie migliori per tutelare salute e lavoro in base all’età degli impianti.

«A mancare – sostengono in una nota – al momento, è la volontà delle grandi industrie inquinanti di investire, riducendo, seppur di poco, i profitti enormi di azionisti e dirigenti. Pochi spiccioli per loro sarebbero un enorme miglioramento per territori inquinati come il nostro. È arrivato il momento di anteporre l’interesse collettivo e il primato della politica agli appetiti privati».

A tal fine, si legge nel comunicato, si chiede «la convocazione delle associazioni e comitati, quali portatori di interessi diffusi, in tutti i tavoli che discutano il futuro delle relazioni industriali nel territorio».

Condividi questo articolo
1.132 visite