Un bambino milazzese di 6 anni ha salvato dalla morte certa una tartaruga caretta caretta imprigionata in un groviglio di reti e plastica nel mare di Ponente.

Approfittando della bella giornata il piccolo Nicolò La Maestra stava facendo per la prima volta dopo settimane una passeggiata sulla riviera di Milazzo con papà Andrea, la mamma Alessandra Bella e il fratellino Jacopo. E’ stato proprio Nicolò a notare la busta nello specchio d’acqua antistante lo svincolo che conduce all’asse viario«che sembrava nuotasse». Ed ecco la sorpresa: dentro era imprigionata una tartaruga in difficoltà a causa del blocco della pinna pettorale.

Dopo la liberazione grazie al supporto dei genitori e, in particolare, ai consigli della mamma veterinaria, è stata allertata la Guardia Costiera e il biologo Carmelo Isgrò. La tartaruga è stata trasferita in un centro di recupero per animali. Dopo la guarigione sarà restituita al mare. Una bellissima storia che il piccolo Nicolò potrà raccontare ai suoi amici di scuola.

Purtroppo non hanno avuto il lieto fine i ritrovamenti avvenuti nell’ultima settimana con tre tartarughe senza vita.

Condividi questo articolo
3.537 visite