Ad aprile sono stati elevanti dalla polizia municipale una trentina di verbali grazie ad una fototrappola nascosta nelle vie di Milazzo. A dispetto delle norme comunali che regolano la raccolta differenziata e della “quarantena” disposta dal governo nell’ambito dell’emergenza Covid-19, decine di milazzesi, incuranti dei rischi, hanno gettato sacchetti di rifiuti ed inerti per strada.

Le fototrappole hanno colto in flagranza i trasgressori, individuati quasi sempre con la targa del proprio mezzo, nelle vie Spiaggia di Ponente, via Rio Rosso, Asse viario, le frazioni Santa Marina.

Un lettore di Oggi Milazzo, a conferma del fenomeno, proprio oggi ci ha inviato delle immagini che certificano l’abbandono di inerti a Ponente.

Inerti abbandonati sul lungomare di Ponente

 

Condividi questo articolo
guest
9 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Piero
Piero
1 anno fa

Più telecamere , e multe a tappeto e farli lavorare per la pulizia di una strada del comune dove a commesso l abuso ,

Peppe
Peppe
1 anno fa

Nessuna multa. Tuta verde fosforescente e 15 giorni di affidamento alla ditta raccolta rifiuti. Sanzione prevista tra l’altro.

Manu
Manu
1 anno fa

Divete mettere i nomi e le facce di sta gente

Fraviola
Fraviola
1 anno fa

In galeraaaaa!!!!!!! Vergogna!!! Specialmente ora che arrivano i turisti..ops!

marco
marco
1 anno fa

ora queste persone che fanno?
vanno da Midili a protestare per farsi togliere la multa)