Se l’ufficio tecnico comunale entro 120 giorni non sbloccherà la fase di stallo relativa all’assegnazione dei lotti cimiteriali alle confraternite di Milazzo lo farà un commissario ad acta. A stabilirlo una sentenza del Tar di Catania del 22 aprile che ha accolto il ricorso proposto dalla Confraternita Ordine e Lavoro, assistita dagli avvocati Nazareno Pergolizzi, Giorgio Leotti e Giuseppe Visalli, contro il Comune di Milazzo, che è stato condannato al pagamento delle spese di lite.

La pronuncia riguarda la situazione di stallo che va avanti da decenni: l’impasse del procedimento amministrativo di assegnazione di alcuni lotti cimiteriali per la realizzazione delle cappelle delle Confraternite e Società di Mutuo Soccorso milazzesi. Vicenda sulla quale è “calato” il silenzio da parte dell’ufficio tecnico comunale di Milazzo, dopo che nel 2014 l’allora giunta municipale individuò di concerto con gli interessati le aree cimiteriali da destinare ed approvò un atto di indirizzo agli uffici per l’avvio dei lavori di realizzazione delle opere di contenimento di terreno e sistemazione delle aree.

In tutti questi anni, il Comune di Milazzo si è limitato a costituire un gruppo di progettazione per i lavori di sistemazione delle aree (2015) ed ha disporre alcuni interventi di pulizia e scerbatura dei lotti interessati (2016), dopodiché un lungo silenzio amministrativo durato sino ad oggi in quanto i lotti in questione non sono mai stati consegnati agli assegnatari. E i defunti senza la possibilità di avere una degna sepoltura aumentano a vantaggio di speculatori.

La sentenza si va ad aggiungere al filone di un’altra pronuncia emessa dallo stesso Tar di Catania, riguardante la “consorella” società agricola “Piana di Milazzo”, anche essa rappresentata dal medesimo collegio difensivo. Anche la prima sentenza del luglio 2019 ha sancito l’obbligo per il Comune di Milazzo di pronunciarsi entro il termine di 120 giorni, scaduto il quale, non avendo il Comune provveduto, il Tar. ha nominato come Commissario ad acta l’avvocato Giuseppe Torre, segretario generale del Comune di Barcellona) che proprio oggi si è insediato al Comune di Milazzo.

Condividi questo articolo