Il Distretto socio sanitario 27 che vede capofila il comune di Milazzo ha rimodulato  le azioni progettuali dei piani di zona e deliberato la creazione di un Fondo Emergenza Covid 19 e l’utilizzo di 500 mila euro per affrontare l’emergenza coronavirus. Circa 430 mila euro verranno utilizzati per dare un contributo  all’affitto dell’abitazione di residenza alle famiglie che stanno affrontando un momento di disagio (massimo 280 euro + una somma per nucleo familiare). Settantamila euro  per finanziare una casa accoglienza nel comune di Gualtieri che accolga donne ed eventuali figli minori in situazione di disagio familiare.

A Milazzo saranno assegnati quasi 180 mila euro. «La scelta della linea d’intervento – spiega il sindaco Giovanni Formica- è legata al fatto che le misure nazionali attualmente vigenti non consentono di rispondere alle esigenze dei nuclei familiari  che mensilmente devono sostenere il pagamento di un canone di locazione e il pagamento delle relative utenze».

Le richieste di accesso al fondo dovranno essere presentate all’ufficio Servizio Sociale del comune di riferimento, utilizzando apposita modulistica. Le risorse finanziarie saranno assegnate ai Comuni in misura proporzionale al numero di abitanti residenti. I comuni interessati sono: Milazzo, San Filippo del Mela, Condrò, Gualtieri, Monforte San Giorgio, Pace del Mela, Roccavaldina, Santa Lucia del Mela, San Pier Niceto, Spadafora, Torregrotta, Valdina, Venetico.

I beneficiari dell’intervento economico saranno individuati prioritariamente tra quelli che non dispongono al momento di alcuna forma di reddito e che non siano inclusi tra i destinatari degli interventi nazionali a supporto dei lavoratori (Cassa Integrazione, Una tantum titolari di partita iva) e ovviamente non già destinatari del reddito di cittadinanza, salvo modifiche nella situazione familiare ed economica.

Le somme da destinare al Fondo provengono dalle azioni progettuali non avviate e prive di atti d’impegno spesa. 

Condividi questo articolo