LA LETTERA. Un gattino colpito da un proiettile in zona Tono. A raccontare l’inquietante episodio è la proprietaria del piccolo felino battezzato Rocky che riporta la vicenda in una lettera inviata alla mail redazione@oggimilazzo.it che riportiamo integralmente.

Gentile Redazione,

Il proiettile estratto dall’addome di Rocky

sono una cittadina milazzese, abito al Tono, in via Nettuno, e vi scrivo per rendere noto un avvenimento molto triste, purtroppo, che riguarda il mio gatto Rocky. 

Quest’ultimo è rientrato in casa lo scorso sabato sera (giorno 21 marzo), visibilmente provato e sofferente. Essendo particolarmente preoccupata per il suo stato di salute, il lunedì seguente (giorno 23 marzo) decido di portarlo dal veterinario il quale, dopo averlo visitato e sottoposto ad alcuni esami del sangue, riscontra febbre molto alta e forti dolori addominali. Con un protocollo terapeutico da seguire, ritorniamo a casa; sfortunatamente, però, il gatto non accenna a migliorare: la febbre non scende, persiste l’inappetenza, la spossatezza e i conati di vomito.

Giorno 25 marzo, così, mi reco nuovamente dal veterinario il quale, analizzata la situazione, decide di effettuare una radiografia. Ecco che facciamo una scoperta inaspettata: il motivo del malessere di Rocky è rappresentato da un PROIETTILE situato nell’addome del gatto! Qualcuno, quindi, gli HA SPARATO con un fucile ad aria compressa!  A quel punto, appurata la gravità dell’accaduto, il dottore stabilisce di operare il felino il giorno dopo: è stato un intervento lungo e difficile ma, fortunatamente, il proiettile è stato estratto sebbene, nella sua corsa, ha perforato parte dell’intestino! Per tale motivo, Rocky non è ancora fuori pericolo. 

Nonostante abbia già sporto denuncia presso i Carabinieri, vorrei, con il vostro aiuto, rendere nota questa drammatica storia alla popolazione milazzese, affinché tale individuo (che non merita nemmeno di essere chiamato ”uomo”!) non faccia più del male né a Rocky, né ad altri gatti! E’ stato un gesto davvero atroce e crudele, che merita di essere divulgato! 
Cordiali saluti.
 
Elisa Napoli 

Condividi questo articolo
6.249 visite

22
Rispondi

avatar
400
12 Comment threads
10 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
11 Comment authors
MattPamelaMarilisa BertèDarioDario Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Matt
Ospite
Matt

Mi auguro che il pistolero venga stroncato dal coronavirus, almeno abbiamo un merdaiolo schifoso di meno. Chi è malvagio con gli animali lo è anche nella vita di tutti i giorni. Inoltre un tizio con una pistola carica in casa è certamente un putrido merdaiolo. Quindi meglio che soggetti del genere si estinguino.

Francesco
Ospite

Forse era a casa sua…. Ma comunque io condanno il gesto.io mi rivolgo a tutti quelli che prendono animali in affidamento e poi li lasciano andare.

Marilisa Bertè
Ospite
Marilisa Bertè

Chi ha cervello se il gatto da fastidio si rivolge ai proprietari non spara al gatto che tra l’ altro è pure un reato. Se funzionasse così che ognuno spara a chi non sopporta saremmo già tutti estinti. Bisognerà capire anche se chi ha sparato detiene un fucile regolarmente denunciato e come mai era in giro dato che il decreto covid19 non prevede le uscite x andare a sparare agli animali.

Nino
Ospite
Nino

Chi vuole gli animali li deve tenere a casa sua

Dario
Ospite
Dario

Che risposta da ignorante!! Anche se gli animali dovrebbero stare a casa nessuno ha il diritto di sparargli.

Francesco
Ospite

Giusto nessuno deve sparare agli animali. Ma chi ha animali è giusto accudirli, perché se tu hai un giardino o un cortile non è giusto che devo pulire tutti i giorni i suoi bisogni e magari i mie figli giocano dove c’è la pipi del gatto..

Pamela
Ospite
Pamela

Ma stacco tu in casa ma che giustificazioni sono queste…Se è per questo anche certi genitori dovrebbero tenere a bada i bambini specialmente quando si va nei locali per rilassarsi e te li ritrovi gridare e girare intorno al tavolo

Francesco
Ospite

Non meriti neanche una risposta

Francesco
Ospite

Paragoni un gatto a un bambino..

Francesco
Ospite

Bisogna guardarsi a torno non tutti amano quello che amiamo noi.. Ma forse a secondo con chi parlo chiedo troppo