La ministra Paola De Micheli fa firmato il Decreto che prevede la sospensione dei collegamenti e dei trasporti ordinari delle persone da e per la Sicilia. Resta regolare, invece, il trasporto merci. Il documento è stato firmato dopo che il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha lanciato l’allarme sul ritorno dei isolani dalle regioni del nord,  “oltre 31 mila in pochi giorni”.

L’accordo tra Musumeci e la ministra prevede  la sospensione dei collegamenti aerei, nazionali e internazionali, a eccezione di due voli al giorno tra Roma e Palermo-Catania; il blocco di tutti i servizi automobilistici interregionali e dei servizi marittimi per il trasporto dei passeggeri, garantendo solo quello merci. Saranno possibili gli spostamenti per i passeggeri da Villa San Giovanni e Reggio Calabria a Messina e viceversa, ma solo per comprovate esigenze di lavoro o di salute. Con Roma sarà mantenuto un solo treno intercity al giorno. Chiesti controlli sanitari più serrati su passeggeri in arrivo e conducenti di mezzi che trasportano merci.

L’obiettivo delle misure inserite nel Decreto è quello di contrastare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, limitando al massimo il rischio di possibili fonti di contagio provenienti dall’esterno della Sicilia.

«Nel decreto – si legge – si specifica che le persone possono viaggiare su navi adibite al trasporto merci esclusivamente per dimostrate ed improrogabili esigenze, previa autorizzazione del presidente della Regione. E, ancora, sono consentiti gli spostamenti via mare per i passeggeri da Messina per Villa San Giovanni e Reggio Calabria e viceversa, per comprovate esigenze di lavoro, di salute o per situazioni di necessità. Il trasporto aereo delle persone, da e verso la Sicilia, è assicurato soltanto per improrogabili esigenze di connessione territoriale con la penisola, esclusivamente presso gli aeroporti di Palermo e Catania, mediante due voli A/R Roma-Catania e due voli A/R Roma-Palermo, uno meridiano e l’altro antimeridiano, con sospensione di tutti gli altri voli compresi quelli internazionali. Per i collegamenti ferroviari diurni è previsto il mantenimento dei collegamenti minimi essenziali mediante un treno giorno intercity Roma/Palermo e viceversa. Sono soppressi, infine, i servizi automobilistici interregionali».

Condividi questo articolo
3.764 visite

6
Rispondi

avatar
400
5 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
Cittadina milazzeseUnMilazzeseUnMilazzeseAngeloMassimo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Cittadina milazzese
Ospite
Cittadina milazzese

Troppo Tardi. I contagi presenti e quelli futuri sono frutto dell’irresponsabilità del singolo e della superficialità del governo.S doveva bloccare subito qualsiasi spostamento. Ma forse faceva comodo x evitare l’ulteriore sovraffollamento degli ospedali del nord. Via tutti giù i pecoroni..che si vadano a curare nelle loro zone. Ma qui non abbiamo manco un quarto dei mezzi che hanno al nord

UnMilazzese
Ospite
UnMilazzese

Anche se più complesse e meno precise si possono effettuare analisi simili sulle celle agganciare dai cellulari ache per chi è arrivato via nave, macchina, treno nei porti siciliani.

UnMilazzese
Ospite
UnMilazzese

Il governo puo’ conoscere molti di quelli arrivati in Sicilia dal nord. Grazie al fatto che siamo un’isola e che moltissime persone hanno un cellulare basterebbe effettuare un’analisi approfondita sulle celle agganciare dai cellulari. Esempio: Uno che aggancia una prima cella siciliana dopo un breve silenzio e che prima era agganciato a Milano corrisponde a qualcuno che arriva da lì in aereo

Angelo
Ospite
Angelo

Ottimo.
Peccato che è già tardi,

Cittadino
Ospite
Cittadino

Tardi. Come il resto delle iniziative.
Purtroppo la colpa è nostra…. non riusciamo a rispettare nulla e nessuno. Forse questo Virus ci insegnerà qualcosa. Si vince in squadra non da soli… mah.

Massimo
Ospite
Massimo

Non credo sia colpa del governo, quei criminali che sono scesi in massa come le bestie che sono, sapevano che il virus è asintomatico e rischiavano di contagiare la popolazione, ma se rischiano di contagiare la propria madre, pensi che gli interessi qualcosa degli altri? Purtroppo per questi criminali si dovevano usare le maniere forti e dovrebbero pubblicare i nomi e cognomi di tutti i criminali