Sul palco del Teatro Trifiletti, si è rinnovato l’in-canto che da trent’anni lega il Cantica Nova al suo pubblico, vecchio e nuovo. Il direttore, Francesco Saverio Messina, in occasione del concerto evento per festeggiare il trentennale dalla nascita della ensemble, ha raccontato le tappe più importanti attraverso il repertorio scelto per l’occasione, rappresentativo dei vari generi abbracciati nell’arco di questi decenni di attività, sintesi dei momenti più significativi della storia concertistica.

Sussulti vocali e sensazioni forti hanno attraversato il teatro colmo di spettatori che si sono lasciati trasportare nelle atmosfere evocate dai 18 brani proposti: dalla musica amorosa rinascimentale a quella di autori contemporanei, dal pop e folk internazionale, dai gospel e dagli spirituals alle tradizioni popolari siciliane, in un armonioso contrappunto di suoni e suggestioni.

A conclusione del concerto, il direttore Francesco Messina ha coinvolto sul palco il maestro Tanino Lazzaro con la sua fisarmonica per l’esecuzione della Ninna Nanna della Taberna Mylaensis a cui hanno partecipato i numerosi cantori che negli anni hanno fatto parte della famiglia Cantica Nova, dando vita ad uno di quei singolari concenti in cui suoni ed emozioni si sovrappongono e si intrecciano, suscitando reazioni affettive di indescrivibile intensità.

Nel silenzio interrotto solo dalla sovrapposizione delle voci, la commozione palpabile di coristi di diverse età che dopo anni si sono ritrovati accanto ai loro vecchi compagni di sezione ricevendo, con i movimenti più o meno ampi che la direzione corale detta attraverso ritmi e dinamiche, l’abbraccio caloroso del loro direttore.

Condividi questo articolo
1.357 visite