«Il Partito Democratico vede in Giovanni Formica, ancora oggi, la naturale prosecuzione di una progettualità amministrativa che va rilanciata, insieme agli alleati di centrosinistra ripartendo dai dati di fatto: dal 2015 ad oggi il Comune ha finalmente smesso di contrarre debiti e, in controtendenza rispetto al passato, ha accantonato un enorme avanzo d’amministrazione che deve essere reso spendibile e tradursi in servizi di qualità per la cittadinanza».

SCELTE IMPOPOLARI MA VIRTUOSE. La segretaria cittadina del Pd Natascia Fazzeri rompe gli indugi e conferma la fiducia nel sindaco uscente di Milazzo Giovanni Formica mettendo in risalto – dopo i sacrifici e le scelte impopolari – i risultati virtuosi ottenuti da questa amministrazione che consentirà alle prossime amministrazioni di usufruire dei benefici e di programmare con tranquillità il comune. il Pd, in sostanza, è pronto a raccogliere nuovamente la sfida e a misurarsi, ancora una volta, «con il difficile compito di assicurare un governo cittadino serio e competente».

STABILITA’ FINANZIARIA. «Il quinquennio di Amministrazione cittadina che si chiude ha nel Sindaco Giovanni Formica l’espressione più alta di servizio alla cosa pubblica – assicura l’avvocato Fazzeri –  si avvia a compimento un mandato che ha richiesto uno sforzo straordinario rivolto, in via prioritaria, al raggiungimento di una condizione di normalità e di stabilità finanziaria ed amministrativa dell’Ente. Risanare è compito assai difficile, troppo spesso caricato sulle spalle del centrosinistra. Nel Paese, in Sicilia ed anche a Milazzo».

IMPOPOLARE MA PER IL BENE DI MILAZZO. La segretaria del Pd mette in risalti alcuni aspetti sottaciuti da più ma sottolineati già nei mesi scorsi da Articolo Uno, il primo a rilanciare la conferma di Formica. «Governare in emergenza ha significato assicurare i servizi indispensabili nella prospettiva di superare la crisi, assumendo su di sé la responsabilità ed il peso di rinunciare a ciò che una città in piena salute avrebbe avuto diritto di vedere realizzato. Come in una famiglia le rinunce costano, ma sono questi i momenti in cui si misura il coraggio, il buon senso e la fermezza di un’Amministrazione che ha il dovere di fare ciò che è giusto anche a prezzo di non essere sempre ed immediatamente compresa, avendo come unico faro il bene comune».

LA PROSSIMA LEGISLATURA NON SARA’ IN DISCESA. Chi pensa che i prossimi anni saranno solo in discesa, per. si sbaglia. «I prossimi cinque anni saranno anch’essi assai complessi e dovrà essere conclusa la fase del risanamento con la definitiva uscita dell’Ente dal dissesto – continua Fazzeri – Molti milioni di euro sono stati risparmiati proprio per fare fronte alle necessità che di qui a un paio di anni la città dovrà affrontare per lasciarsi finalmente alle spalle una stagione difficile, frutto del malgoverno delle precedenti amministrazioni comunali che nuovamente, con buona dose di impudenza, si riaffacciano».

NO AL POPULISMO. L’obiettivo del Partito Democratico, dunque, è «assicurare alla città continuità amministrativa, coinvolgendo nel progetto associazioni, gruppi e cittadini organizzati che vogliano misurarsi con la sfida dell’impegno politico, diretto e personale e che sentono di essere in sintonia con i valori fondamentali del centro sinistra. Nulla a che dividere, quindi, con le destre populiste o con quelle che, anche sotto le mentite spoglie del civismo, oggi provano a riaffacciarsi», conclude la segretaria del Pd, Natascia Fazzeri.

Condividi questo articolo

guest
9 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Chiacchierone
Chiacchierone
7 mesi fa

Un partito alla deriva, che fa scelte consone e degne delle sue percentuali di consensi dimezzate.

Sformica
Sformica
7 mesi fa

Certo che ce ne vole di coraggio a fare tali affermazioni in una Città dove che ha vissuto i peggiori anni dal dopoguerra. Per “fare quello che non ha fatto” Formica bastava un Commissario che screbbecdicuramente gestito molto meglio la cosa pubblica!!una assoluta mancanza di programmazione di idee e di fallimenti a cominciare daifondo previsti per il depuratore il costone roccioso ecc.

Jack
Jack
7 mesi fa

E’ giusto, anche se può sembrare impopolare, salvare quanto di buono ha fatto Formica che consentirà alla prossima amministrazione una maggiore tranquillità gestionale.
Ma vista la poca “simpatia” di cui gode, tutta la sinistra deve compattarsi sotto una nuova figura. L’unico modo per battere la deriva a destra.

Ciruzzo
Ciruzzo
7 mesi fa

Piuttosto che ammettere di non trovare una persona credibile e spendibile dopo il fallimento politico e amministrativo di questi 5 anni, torniamo sull’usato pur consapevoli di prendere una sonora scoppola alle prossime elezioni. Formica, Ciccio Italiano e compagnia bella……hanno FALLITO sotto ogni punto di vista. Fatevi da parte e andate a zappare!!

Gino
Gino
7 mesi fa

“L’obiettivo del PD è assicurare alla città continuità amministrativa, coinvolgendo nel progetto associazioni, gruppi e cittadini organizzati che vogliano misurarsi con la sfida dell’impegno politico …” ma se questo sindaco non ha MAI voluto confrontarsi con nessuno?Si è imbarcato,nella sua avventura, dei mercenari in cerca di un tornaconto personale(Prova provata gli ultimi passaggi a FI)