‘Baccolà’ è il titolo dell’evento che si è tenuto lo scorso 17 febbraio nei locali della Fondazione Barone Lucifero di Capo Milazzo. L’appuntamento è stato rivolto agli stakeholder di Planeta per promuovere e sostenere al meglio il territorio e i nostri vini di Capo Milazzo (Nocera e Mamertino). Trecento persone hanno presenziato la giornata che si è aperta con la Masterclass “Vini da luoghi in tempesta”. In degustazione vini dalla Sicilia, dalle Canarie e dalla Corsica, insieme al Nocera e Mamertino Planeta i nostri clienti hanno degustato vini dei produttori envinate di Tenerife e domaine pieretti dalla Corsica. Durante la giornata è stato possibile visitare inoltre la cantina La Baronia e una passeggiare fino a Punta Mazza. L’attrice Silvia Ajelli, nella suggestiva cornice del giardino della fondazione, ha letto un brano tratto da La Tempesta di Shakespeare.

Il momento clou della giornata in cui chef ed amici hanno offerto la loro personale interpretazione del Baccalà e dello Stoccafisso: Michelina Fischetti, Angelo Pumilia, Giuseppe La Fauci e Carolina Planeta hanno cucinato per i nostri ospiti insieme a Gunnar Trettenes, special guest dalla Norvegia con il suo Lutefisk. Apprezzati anche i piatti vegetariani a km0 pensati e realizzati dalla cucina di Associazione “Il Giglio” – Fondazione Lucifero.

«Abbiamo registrato un successo non indifferente durante questo evento che si è susseguito a quello di Don Ciotti della settimana precedente. – ha commentato il segretario della Fondazione Lucia Lombardo – Un numero nettamente superiore a quello degli invitati previsti si è registrato all’evento, al quale abbiamo dato un supporto logistico anche grazie all’Associazione ‘Il Giglio’ che ha fatto furore con uno dei piatti molto apprezzato dai presenti. La bontà dei vini, l’impianto e la realizzazione dei vigneti, l’ottimo rapporto di collaborazione tra noi, Associazione “Il Giglio” e Planeta hanno fatto il resto. Siamo una grande famiglia che, in sinergia, lavora prestando attenzione all’ambiente e alla qualità della vita, trovandosi d’accordo sull’amore per la Baronia. Sicuramente questo ha influito all’ottima riuscita dell’evento atto a valorizzare i prodotti e il vigneto, ma anche questa meravigliosa collaborazione con Planeta che porta in giro nel mondo il Progetto Associazione “Il Giglio”. Di questo ne siamo davvero orgogliosi».  Alle parole della Fondazione, si sono unite anche quelle dell’ Associazione. “Un’altra opportunità di confronto all’interno della progettualità della Città dei bambini spensierati che ha permesso di far conoscere i principi e i prodotti di Associazione “Il Giglio”. Il nostro cibo etico, a km 0, prodotto qui e lavorato da noi è stato apprezzatissimo e per noi è stato davvero un successo e un onore poter prenderne parte con la zuppa di ceci e la vellutata di cavolo rosso con chips di verza. – ha dichiarato il Presidente dell’Associazione ‘Il Giglio’, Enzo Scaffidi – Una bella sinergia che si è tradotta in un momento prezioso di crescita per noi che ci siamo trovati accanto a chef stellati, felici di aver fatto anche stavolta la nostra parte”.

 

 

Condividi questo articolo
1.106 visite