Il Minibasket Milazzo/Invicta 93cento Caltanissetta: 101-63. (Parziali: 28-21/31-12/17-10/25-20) 6a Giornata di ritorno, girone B, Serie D. I milazzesi reduci da cinque vittorie consecutive si trovano un Invicta Caltanissetta che lotta nelle zone basse della classifica per ottenere la salvezza. La gara di andata è terminata 75-80 ma era sicuramente un Milazzo diverso oggi, invece, i ragazzi di coach Domenico Bacilleri si presentano in gran forma e pronti ad allungare la striscia di vittorie.

Solito starting five per i locali con Toto-Spanò-Italiano-Shajkarov e Brzica, gli ospiti rispondono con Turturici, Arcarisi, Sanicola, Gattano ed il capitano Zarbo.  Milazzo parte forte con Italiano e Brzica che rispettivamente segnano 9 e 7 punti nel primo parziale chiuso con 7 punti di distacco, la fase offensiva dei mamertini sembra molto più fluida rispetto al girone di andata, un po’ meno quella difensiva dove Caltanissetta riesce a trovare la via del canestro grazie a Lombardo e Zarbo.
Nel secondo parziale, i locali stringono le maglie e tengono soltanto a 12 punti i nisseni che non segnano per più di 3 minuti, a prendere il largo ci pensano Spanò (22 punti al termine con 5/8 da 3 punti e ben 11 rimbalzi conquistati) ed Italiano (17 punti con 4/5 da 2 e 5 palle recuperate) che con 3 bombe portano Milazzo ad un vantaggio rassicurante di 26 lunghezze all’intervallo: 59-33.

Nel terzo quarto le rotazioni si ampliano, minuti importanti per Giorgianni,Gitto ed Irrera, mentre Marin Brzica sale le sue statistiche registrando 21 punti al termine ma anche 10 rimbalzi, 5 stoppate e 5 assist, prendendosi il titolo di Mvp della partita. Oterson non sembra in forma perciò spazio dentro per Maimone che risponde alla chiamata con 4 punti a referto nell’ultimo periodo. Dimostrazione di forza per i locali, che rispondono presenti nella lotta al vertice del campionato, e si dirigono nella difficile trasferta di Marsala dove ci si giocherà una piazza importante nei playoff previsti tra circa un mese.

Da registrare anche una centinaia di sostenitori presenti, nonostante non sia stata una partita di cartello, il pubblico milazzese inizia a riavvicinarsi alla squadra, che sicuramente avrà necessità di supporto nei prossimi impegni casalinghi previsti con Basket Cefalù 1972 e nell’ultima giornata di campionato il derby stracittadino.

Milazzo: Spanò 22, Brzica 21, Italiano 17, Shajkarov 14, Oterson 6, Toto 3, Giorgianni 2, Gitto 2, Maimone 4, Irrera 4, Crisafulli, All.re Bacilleri

Caltanissetta: Di Forti, Iacolino, Turturici, Arcarisi, Sanicola, Lombardo, Amico, Gattano, Zarbo, Turtaggio. All.re La Bua

Mvp:
Marin Brzica
( 21 punti, 2 falli subiti, 10 rimbalzi, 5 stoppate, 5 assist, 80% da 2, 33% da 3, 100% da 1)

Arbitri: Barbera G. (Tp) – D’Amico S. (Pa)

Classifica aggiornata: Svincolati Milazzo 30, Il Minibasket Milazzo 24, Nuova Pallacanestro Marsala 18*, Zannella Basket Cefalù 18, Nuova Pallacanestro Messina 18, Cus Palermo 16, Basket Cefalù 1973 10, Invicta 93cento Caltanissetta 8, Pallacanestro Bagheria 3, Olympia Basket Canicattì 0*. (*= 1 gara da recuperare)

Prossimo impegno: I mamertini dovranno affrontare una difficilissima trasferta in quel di Marsala contro la Nuova Pallacanestro, avversario ostico che ha battuto in casa tutte le dirette concorrenti ai playoff eccetto la capolista Svincolati che si è imposta di sole 2 lunghezze. L’atmosfera sarà sicuramente infernale, ma, Italiano & Co. Saranno chiamati ad un ultima battaglia per confermare matematicamente il secondo posto nella griglia playoff ed ottenere il vantaggio del fattore campo nella semifinale. All’andata i biancorossi si imposero di 17 lunghezze, ma a Marsala mancò il forte Gentile, che, date le prestazioni registrate, sarà sicuramente un arma in più per i marsalesi.

La partita si disputerà sabato 16 febbraio alle 19, la cronaca dei parziali di gioco saranno dati in diretta da Marsala sulla pagina facebook della società mamertina

 
 

Condividi questo articolo
478 visite