La cultura della donazione è un impegno di altissimo valore umano e civile, per questo l’Itet “Leonardo da Vinci” promuove da tempo iniziative atte a sensibilizzare gli studenti verso la cultura della donazione.

Il 19 novembre scorso si è svolta all’interno dell’Istituto una giornata dedicata all’informazione e formazione sull’importanza della donazione con i responsabili dell’AMDAS e dell’AIDO. Donare significa regalare un’altra possibilità a chi rischia di perdere la vita per incidenti o malattie gravi. Una donazione può segnare la differenza tra la vita e la morte per chi la riceve. La riflessione sull’importanza della cultura del dono può e deve arrivare ai ragazzi attraverso la scuola, agenzia formativa per eccellenza, pronta a cogliere le istanze migliori provenienti dal sociale per trasmetterle ai giovani, inserendole nei suoi obiettivi educativi.

“I nostri alunni sono stati preparati con diversi momenti di formazione a riflettere su queste tematiche” sottolinea con soddisfazione la Dirigente dell’ITET, Stefania Scolaro “e sono, anche, molto sensibili e consapevoli del valore del volontariato e aperti alla cultura della donazione”. Dalla riflessione, nata intorno a questo importante progetto , è scaturita una risposta corale che ha portato i nostri giovani allievi ad aderire al concorso indetto dall’AMDAS , un’associazione nata nel 2010 dall’idea di alcuni medici e infermieri allo scopo di incentivare il numero di donatori di sangue nella provincia di Messina, ottenendo negli anni un incremento del numero di donazioni.

Il concorso aveva preso il via il 13 dicembre scorso con la redazione, in Aula Magna a alla presenza dei volontari dell’associazione, di un elaborato da parte di numerosi alunni avente come titolo “La cultura del dono”. I temi svolti, resi anonimi, sono stati valutati da Donatella Manna. I ragazzi che hanno partecipato al concorso sono: De Francesco Sharon, Dizdari Iliarda , Lo Surdo Antonio, Versaci Desirée (Classe VA Turistico); La Malfa Samuele, Presti Giuseppe, Ruggeri Pio Antonino, D’Amico Salvatore ( Classe VA informatica); Aciobanitei Florentina Daniela, Maiorana Giorgia (VB Turistico), Oliva Mariarita (V Sistemi Informativi Aziendali) , Stracuzzi Salvatore (V A Amministrazione Finanza e Marketing), Cambria Giorgia (V A Trasporti e Logistica). Ad ognuno di loro è stato consegnato un attestato di partecipazione.

Il vincitore Salvatore Stracuzzi  della V AFM si è aggiudicato la somma di 250 Euro, offerta dall’Amdas, scelto tra gli alunni delle 6 classi partecipanti al progetto

Il Presidente dell’Amdas Rocco Domenico Italiano nel consegnare il23 gennaio il premio in denaro al vincitore , coadiuvato dalla segretaria dell’associazione Sig.ra Simona Vento, ha espresso grande soddisfazione non solo per l’ entusiastica partecipazione mostrata dagli alunni ma , soprattutto perché alcuni di loro hanno già donato il loro sangue e probabilmente diventeranno donatori periodici, ha ringraziato le docenti referenti Giuseppa Crisà e Katia Falliti per aver insieme alla dirigente Stefania Scolaro aderito al progetto con entusiasmo e grande sensibilità.

 

 

Condividi questo articolo