Discarica sul terrapieno di Ponente, l’Arpa ha completato il carotaggio e domani si procederà alla consegna delle aree all’impresa che dovrà effettuare l’intervento di somma urgenza per il contenimento dei rifiuti in attesa della bonifica. 
Lo ha comunicato  il dipartimento regionale di Protezione Civile al sindaco Formica. 
Il primo cittadino sarà presente alle 10,30 sui luoghi,  assieme alla Capitaneria di porto, all’Arpa, al demanio e al Genio Civile,  per fornire alla ditta incaricata, la C.T.F srl di Barcellona,  le indicazioni  necessarie per procedere al contenimento dei materiali riscontrati, al fine di impedire che gli stessi possano essere trascinati in mare in caso di ulteriori mareggiate ed evitare anche che il vento possa spargere nelle aree circostanti rifiuti più leggeri. 

«Stiamo rispettando il cronoprogramma definito in occasione della riunione a Palermo presso l’assessorato al Territorio – afferma il sindaco Giovanni Formica – e dopo aver insieme all’Arpa effettuano una quindicina di carotaggi nell’area compresa tra l’incrocio di via Feliciata ed il ponte Mela, attendiamo di conoscere l’esito della caratterizzazione. Nel frattempo procederemo, grazie all’attività della Protezione civile, alla posa della rete che eviti che i rifiuti possano finire in mare auspicando che da Roma possano arrivare notizie positive circa i fondi da mettere a disposizione per  bonificare l’area, adempimento prioritario per evitare di offrire nel periodo estivo questa immagine poco edificante».

Sui tempi il primo cittadino non si sbilancia, anche se appare evidente che i ritardi che stanno maturando, non consentendo neppure al Consiglio dei Ministri di deliberare lo stato di emergenza e quindi individuare le somme da stanziare, dipendono dalla necessità di definire una il danno che, inizialmente è stato immaginato in diversi milioni di euro. Ma ora occorre procedere all’esatta quantificazione.

Condividi questo articolo
1.811 visite
guest
6 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
milazzese stufato
milazzese stufato
7 mesi fa

a quel poveraccio glia hanno messo la spazzatura anche sotto la piscina, comunque l’area è inguardabile e nessuno che organizza una pulitura, che schifo

Giovannino
Giovannino
8 mesi fa

Anche sotto la strada c’è spazzatura, per il semplice fatto che quando venivano interrati i rifiuti la strada non esisteva.

Salvo
Salvo
8 mesi fa

La Bonifica? non si farà mai e noi milazzesi continuiamo a vivere immersi nella vergogna.
Avete Visto o sentito nessuno dei nostri politici organizzare una manifestazione, nascono ogni volta prima delle elezioni un milione di liste civiche che muoiono il giorno dopo.
Il milazzese morirà povero perchè aspetta sempre gli altri che risolvano i nostri problemi

Santi
Santi
8 mesi fa
Reply to  Salvo

Triste verita’. Sono convinto anch’io che la bonifica non si fara’. La colpa sara’ dei politici perche’ non daranno i fondi e tutto finira’ con un’ opera di contenimeto (la strategia del puntare il dito, lo fanno anche le scimmie) . Come al solito nascondiamo la povere sotto il tappeto. A questo punto confido nell’invasore.

mimmo
mimmo
8 mesi fa

Complimenti per la piscina della casa adiacente.

Giuseppe
Giuseppe
8 mesi fa
Reply to  mimmo

Esagerato! Vasca di irrigazione! (Chissà se paga l’acqua? Avrà il contatore?)