Il movimento G.O.L Italia, movimento civico nazionale, parteciperà con una propria lista alla competizione primaverile per le prossime amministrative a Milazzo. A sostenerlo un comunicato stampa.
«E’ una lista già pronta e formata da rappresentanti la società civile e produttiva milazzese, oltre che da molti esponenti delle forze dell’ordine – spiega Luigi Barbera segretario regionale del movimento e dirigente sindacale della polizia penitenziaria -. Top secret, invece, sul candidato  sindaco, anche se sembra che la lista possa essere capeggiata da un nome di spicco della città del Capo. 
 
Il movimento di Libertà, Giustizia e Ordine (G.O.L) è attivo da alcuni anni e nella passata tornata amministrativa è riuscito ad essere protagonista a Savoca, garantendosi l’opposizione consiliare.
 
«Adesso ritentano, forti dei loro valori: Giustizia come ricerca costante, nella trasparenza e nella sobrietà, di un miglioramento del codice etico sociale; onore come affermazione della propria dignità, onestà e coerenza, anche in funzione di una nuova e corretta dimensione dell’agire individuale e collettivo», si legge in una nota stampa

Condividi questo articolo
1.842 visite
guest
3 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Peppe
Peppe
8 mesi fa

brrrrrr… sento odore di nero di seppia!

Giuseppe
Giuseppe
8 mesi fa
Reply to  Peppe

Sono molto preoccupato per questa presenza di estrema destra a MIlazzo. Casapound trova casa a Milazzo!!! Sappiamo tutti che questi motti “giustizia e ordine” portano a catastrofi: la storia insegna. La democrazia è un’altra cosa. La qualità della convivenza si accresce con la cultura non col manganello e l’olio di ricino.

Diego
Diego
7 mesi fa
Reply to  Giuseppe

La parola democrazia voi sinistri non sapete neanche cosa sia e dove stii di casa. Vi ricordo che tutti hanno il diritto e devono avere la libertà di fare politica e difendere il proprio credo (come sancisce la nostra costituzione). CasaPound a Milazzo? Bene…finalmente un vento nuovo.