Oltre 600 studenti coinvolti, ed ancora, professori, rappresentanti delle associazioni, uomini e donne che con la loro presenza o con la discesa in campo hanno voluto dare una testimonianza forte e indelebile.
 

Un gran bel goal quello messo a segno giovedì 19 dicembre 2019 con la manifestazione “La scuola in campo… contro la violenza sulle donne” organizzata da “Aletheia – noi uomini contro la violenza di genere”, la giovanissima associazione formata da professionisti e  imprenditori che vogliono gridare il loro no ad ogni forma di prevaricazione contro le donne.

All’incontro erano presenti le studentesse e gli studenti dell’Istituto Superiore “Renato Guttuso”, dell’Itet “Leonardo Da Vinci” e dell’Itt “Ettore Majorana” e tante altre persone interessate, incuriosite e coinvolte dall’evento. Presente l’assessore dello sport Giuseppe Crisafulli. Dopo la toccante esibizione coreografica dell’”Associazione Sostegno” di San Filippo del Mela, si sono susseguite le partite del triangolare dirette dall’arbitro Aia Gianluca Piperno.

In campo le squadre composte con schieramento misto da studenti, studentesse e professori hanno mostrato una forte sensibilità nell’interpretazione del messaggio che l’evento ha voluto ribadire: il rispetto delle regole, oltre che, una motivata correttezza nei comportamenti maschi e femmine, in campo e fuori. La presenza delle studentesse è stata nutrita per numero e qualità delle prestazioni, a dimostrazione di una cultura crescente del movimento calcistico femminile; l’identità femminile infatti dimostra di accrescere i valori che qualsiasi sport, interpretato con eleganza e grazia, riesce a trasmettere.

Sulle gradinate il tifo è stato di grande effetto, sia per i cori incitanti i rispettivi compagni in campo sia per l’esibizione degli striscioni che, a fine partita, sono stati mostrati sul terreno di gioco; gli stessi sono stati oggetto di concorso denominato “Stendi lo striscione” che ha concluso l’evento sportivo, insieme alla premiazione delle squadre partecipanti. 

«La manifestazione è stata battezzata da una lieve pioggia ed è stata riscaldata da un bel sole – ha detto il presidente Bartolo Doria – oiace pensare a quest’immagine perchè ogni evento che coinvolge il tema della violenza non può non concludersi con un messaggi di speranza e positività.”

Condividi questo articolo
539 visite