Oggi il sindaco Formica sarà ascoltato sul depuratore di Milazzo dalla Commissione, alla Prefettura di Catania. Ieri la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo di rifiuti e su illeciti ambientali ieri ha visitato l’impianto, nell’ambito nell’ambito delle inchieste sui dragaggi portuali e la depurazione delle acquee reflue nella Sicilia Orientale.

L’impianto prevede il trattamento di reflui per circa 40 mila abitanti, ma ad oggi è in grado di depurare correttamente solo il 50% circa dei reflui in entrata. Per questo il depuratore è interessato dalla procedura di infrazione europea e sono in corso azioni per la sua messa in regola, su disposizione del commissario straordinario alla depurazione Enrico Rolle.

In Sicilia abbiamo trovato una situazione molto preoccupante rispetto alla depurazione delle acque reflue. I numeri parlano da soli: il 40% dei cittadini non è servito da un depuratore e anche quando gli impianti ci sono succede che siano inattivi o funzionino male. Stiamo ancora acquisendo le informazioni necessarie e tra oggi e domani sentiremo i rappresentanti di istituzioni e organi di controllo. Nei prossimi mesi poi torneremo per altri sopralluoghi e audizioni. In Sicilia il mare rappresenta una risorsa naturale fondamentale e di rara bellezza, ma si fa ben poco per tutelarlo e questo è inaccettabile”– ha dichiarato il presidente della Commissione Stefano Vignaroli.

Il sopralluogo a Milazzo è avvenuto alla presenza delle forze dell’ordine, di Arpa Sicilia e degli amministratori comunali mamertini che nei giorni scorsi hanno ricevuto comunicazione ufficiale da parte del prefetto affinché assicurino la massima collaborazione per rendere accessibile e fruibile l’impianto ai componenti della Commissione presieduta dal deputato Stefano Vignaroli e della quale faranno parte i parlamentari Caterina Licatini del M5S e Fausto Raciti del Pd, ed i senatori Luca Briziarelli della Lega, Barbara Floridia, Pietro Lorefice e Fabrizio Trentacoste, tutti del M5 Stelle.
Oggi il sindaco Formica sarà ascoltato sul depuratore dalla Commissione, alla Prefettura di Catania.
L’obiettivo ella Commissione è verificare la situazione e – come ha sottolineato lo stesso presidente Vignaroli – dare un contributo affinché possa sbloccarsi la questione legata agli interventi sulla depurazione, non solo di Milazzo, ma in tutta la regione, al fine di tentare di uscire dalla procedura di infrazione della Unione europea.

Condividi questo articolo
1.178 visite