Si è svolta a palazzo D’Amico la riunione promossa dall’associazione Marevivo e dall’Area marina protetta per fare il punto della situazione dopo i primi cento giorni di attività e per illustrare le iniziative che Marevivo, già componente del Consorzio di gestione, svilupperà nella città di Milazzo in collaborazione con l’Istituto Nautico “Leonardo Da Vinci” e alcune classi delle scuole elementari degli Istituti Comprensivi I, II e III.

Tra i relatori del seminario, il presidente dell’AMP Giovanni Mangano, la dirigente scolastica Stefania Scolaro e l’assessore del comune di Milazzo Pierpaolo Ruello.

Tutti i nostri progetti, sono patrocinati oltre che dal Ministero dell’Ambiente anche da molte altre istituzioni pubbliche e nello specifico, i progetti che svilupperemo a Milazzo hanno anche il patrocinio del Comando Generale delle Capitanerie di Porto Italiane a dai Carabinieri – ha detto Fabio Galluzzo delegato regionale di Marevivo Onlus – avvicinare le istituzioni agli studenti, favorire l’incontro e il confronto  è estremamente importante per diffondere il ruolo e le funzioni che ogni giorno assolvono per garantire  sicurezza alla comunità e tutela all’ambiente. Abbiamo a cuore il futuro dell’area marina protetta di Capo Milazzo che opererà in un contesto territoriale difficile, con fronti opposti di sfruttamento industriale e bellezza dell’ambiente naturale – continua Fabio Galluzzo – riteniamo che il nostro intervento nei mesi a venire sarà molto produttivo e favorirà la comprensione del valore e dei vantaggi che derivano dalla tutela che il Ministero ha riconosciuto e concesso all’area marina. Sostenere la crescita e l’educazione dei futuri cittadini è un compito che riteniamo doveroso assolvere, come membri del consorzio di gestione e come risposta alle aspettative di chi ha lavorato perché si giungesse alla tutela e alla promozione del patrimonio naturalistico di Milazzo.”

La presentazione dei progetti è stata curata dal direttore di Marevivo Mariella Gattuso, responsabile nazionale anche dell’Area Scuola di Marevivo Onlus.

L’istituto Nautico sarà coinvolto nel progetto “Nauticinblu” iniziativa che coinvolge altri 5 istituti in Sicilia e molti altri nel resto d’Italia e mirerà a dotare i futuri professionisti del mare di tutte quelle competenze trasversali necessarie per limitare lo sfruttamento della risorsa mare e cogliere le innumerevoli opportunità offerte dalla blueconomy.

Mentre,  per gli studenti delle scuole elementari arriverà il progetto Delfini Guardiani che Marevivo sviluppa da dieci anni in tutte le isole minori italiane e che ad oggi ha coinvolto oltre 15.000 studenti, migliaia di insegnanti e tanti esperti e istituzioni.

Il progetto, che in questa prima annualità sarà dedicato alla conoscenza del territorio e delle aree che esprimono un’alta valenza naturalistica, evolverà nel prossimo biennio nella ricerca scientifica e nell’impegno civico.

Mariella Gattuso ha anche presentato la campagna di Marevivo “Scuole Plastic Free” iniziativa ratificata in un accordo di rete, al quale hanno aderito già centinaia di scuole, che promuove l’abbandono da parte delle scuole dell’utilizzo della plastica monouso e il rispetto di pratiche di gestione dei rifiuti più consapevoli ed ispirate ai principi del risparmio e del riutilizzo.

Entrambi i progetti sono realizzati con il sostegno di MSCFoundation e partiranno nel prossimo mese di febbraio.

In chiusura si è proceduto alla consegna degli attestati di frequenza ai partecipanti del corso di formazione per educatori ambientali che Marevivo ha organizzato e concluso a Milazzo per formare i volontari che collaboreranno con l’area marina protetta e sosterranno la realizzazione di tutti i progetti e le iniziative dell’associazione ambientalista.

La consegna degli attestati è stata affidata ai comandanti della Capitaneria di Porto e del Comando dei Carabinieri di Milazzo.

Condividi questo articolo
892 visite

3
Rispondi

avatar
400
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
UnMilazzeseDiegoFranco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
UnMilazzese
Ospite
UnMilazzese

Tutte iniziative che potevano farsi anche negli anni passati senza bisogno che ci fosse quella presa in giro di AMP in salsa milazzese. Una AMP che l’amministrazione si è fatta approvare da un ministro qualche giorno prima della caduta del governo Gentiloni per fare soldi e per diversi scopi che hanno ben po o a che fare con la protezione dell’ambiente marino

Diego
Ospite
Diego

Area marina protetta con il costone roccioso che cade sulla testa dei visitatori. Avete una visione del rilancio turistico del territorio mamertino davvero notevole.

Franco
Ospite
Franco

Finalmente stiamo diventando un paese civile!