Pubblichiamo le lettere dei nostri lettori che lamentano il mancato ritiro dei rifiuti ma anche  disavventure legate a questioni di viabilità e all’aggressività di alcuni automobilisti che rendono ancora più complicata 

Buongiorno Oggi Milazzo, sono una vostra affezionata lettrice, vi contatto perchè so quanto vi stanno a cuore le vicende della gente comune. Più volte mi sono ritrovata a dovere gestire attacchi di aggressività gratuita da parte di gente sconosciuta che si arrabbia per problemi di posteggio o mentre aspetta in fila a uno sportello, ma questa mattina mi sono spaventata. Cercavo posteggio vicino alla Piazza XXV Aprile, per l’esattezza nella traversa di un noto laboratorio di analisi, perchè dovevo fare la spesa al supermercato li vicino insieme alla mia bambina di 20 mesi. Sopraggiunge un auto che vuole entrare nella traversa; non avendo trovato posto facevo marcia indietro, ma la macchina non si sposta, così aspetto con la marcia indietro ingranata. La signora scende dall’auto e viene verso di me imprecando e bussandomi al vetro. Il marito, al volante, non si sposta e anche lui parla animosamente dentro l’auto. Comincio e spaventarmi e indietreggio per fargli capire di uscire, ma lui un si sposta. Mi sono chiusa dentro la macchina con le sicure, nel frattempo sopraggiunge di nuovo la signora che continua a inveire. Solo allora il marito sposta l’auto e mi permette di uscire dalla traversa. Chiamo i vigili e dopo un po mi rispondono, poi cade la linea e quando riprovo non mi rispondono più. Lo so che non siete voi le persone preposte a ascoltare una mamma che si è spaventata mentre andava a fare la spesa, ma vi scrivo perchè non è la prima volta che assisto a tanta aggressività. Non solo ma sono esterrefatta e delusa dal fatto che in questi casi non si può chiedere aiuto a nessuno perchè non c’è nessuno che ascolta o interviene. So quanto con il vostro giornale scuotete l’opinione della gente e quante cose avete denunciato nel tempo. Con questa mia voglio porre alla vostra attenzione l’aggressività dilagante e l’inadempienza degli organi preposti…sarebbe bello se ognuno si interessasse un po di più a tale riguardo.

Una lettrice

E’ SCOMPARSO IL MARCIAPIEDE

Dove una volta c’era il marciapiede adesso ci sono foglie secche e spazzatura
Chi vorrebbe fare una passeggiata in via dei Giardini (al Parco) è costretto a camminare sul ciglio della strada con pericolo di incidente. Ma in tutto ciò il Comune cosa fa? Il sindaco dove? Sembra proprio un campo rom.

Emanuele V.

Montagna di rifiuti al Ciantro

AL CIANTRO I RIFIUTI NON VENGONO RITIRATI

Da lunedì a Ciantro non si raccoglie… e giustamente la differenziata non è più tale in quanto le persone hanno continuato a conferire.

Antonio D.

Condividi questo articolo
2.247 visite

17
Rispondi

avatar
400
13 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
16 Comment authors
StefanoStefanoStefanoStefanoMelo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Melo
Ospite
Melo

La signora che tanto si lamenta deve prima imparare a leggere la segnaletica stradale perché è scritto a lettere belle evidenti ché quella è proprietà privata ché i condomini hanno pagato, vada a parcheggiare nel parcheggio del supermercato

Stefano
Ospite
Stefano

Ciò non giustifica il comportamento da Unni rabbiosi. Ma la classe e la buona educazione non sono acqua e scarseggiano sempre più.

gennaro
Ospite
gennaro

Cara signora, per andare al supermercato è necessario parcheggiare nel parcheggio del supermercato enon nei posti privati del condiminio.forse non doveva essere rilasciato l’autorizzazione al supermercato visto che il parcheggio si trova in via san giovanni.

Umberto I°
Ospite
Umberto I°

Rispondendo alla prima missiva mi sembra di capire che la via in questione sia una strada privata. Forse era questo che la coppia in auto cercava di far capire alla signora atterrita….

fasd
Ospite
fasd

Non voglio giustificare l’aggressività gratutita, ma far notare che quella strada, di fronte al noto laboratorio di analisi, è PROPRIETA’ PRIVATA con tanto di cartello, pertanto molti come la “lettrice”, vi transitano e parcheggiano, senza probabilmente essere autorizzati a farlo, tra l’altro con un enorme parcheggio adiacente, che attualmente è gratuito con disco orario.

Stefano
Ospite
Stefano

Poiché la strada privata è grande e molti vi transitano, i condomini dovrebbero installare un cancello, come avviene in molti altri condomini. Ma evidentemente di fronte alla prospettiva di dover mettere le mani nel portafoglio si preferisce utilizzare metodi da hooligan da curva sud. Metodi che non funzionano evidentemente, ma d’altra parte perché utilizzare il cervello? Avanti così!

nicola
Ospite
nicola

sindaco sono questi i problemi veri che il cittadino di Milazzo affronta giornalmente.
lei dove era in questi ultimi 5 anni?
altro che finta democrazia partecipata popolar elettorale….