Rimangono stabili all’ospedale di Milazzo le condizioni di Nino Bagnato, uno dei feriti nell’esplosione del deposito di giochi d’artificio di contrada Cavaleri / Femminamorta a Barcellona. Si era diffusa la voce che le condizioni si fossero aggravate e, addirittura, fosse deceduto. Notizia smentita ad Oggi Milazzo anche dalla direzione sanitaria del Fogliani. Il triste bilancio rimane di cinque decessi.

Stamattina Il procuratore capo di Barcellona, Emanuele Crescenti, ha effettuato un’accurata ispezione nell’area in cui si è verificata l’esplosizione.

«Si tratta di una tragedia su cui vogliamo fare chiarezza perchè non si può morire per lavoro – ha detto –  Faremo tutti i controlli per accertare le responsabilità eventuali su questa vicenda, soprattutto sul rispetto delle misure di sicurezza nell’esecuzione dei lavori di manutezione, paradossalmente richiesti dalla Prefettura per garantire i parametri di tutela dei lavoratori».

Condividi questo articolo
5.654 visite