La stagione 2019/2020 delle Aquile del Tirreno è partita da Catania. Sabato 26 ottobre i piccoli atleti mamertini hanno preso parte alla Festa del Rugby, evento di portata nazionale organizzato da Federazione Italiana Rugby, Polizia di Stato e Ansf (Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria). Grazie alla collaborazione con il 2° e 3° Istituto Comprensivo di Milazzo, oltre 100 bambini e bambine hanno potuto giocare a rugby e conoscere campioni come Mauro Bergamasco (106 presenze in Nazionale) e Aura Muzzo (giocatrice della Nazionale Femminile).
«È stata un’occasione unica e irripetibile – afferma il consigliere F

IR Sicilia Antonino Catanzaro -. Voglio ringraziare tutta la macchina che si è messa in moto per l’organizzazione di quest’evento di caratura
nazionale. Ringrazio il Presidente delle Aquile del Tirreno insieme al suo staff per aver accolto con entusiasmo l’invito coinvolgendo gli atleti insieme ai genitori. Ringrazio inoltre i dirigenti scolastici Legrottaglie e Greco per aver aderito alla partecipazione con una folta delegazione. Vogliamo dare la possibilità di far conoscere il rugby a più giovani possibili e sfatare il mito che il rugby è uno sport pericoloso. Ai nostri atleti vogliamo trasmettere i valori rugbistici in un contesto di divertimento e condivisione”.

La stagione delle Aquile del Tirreno Rugby Milazzo continuerà con le proprie rappresentative under 14 e under 16 Seven e giorno 17 Novembre l’Ennio Magistri ospiterà il primo torneo regionale di minirugby con centinaia di piccoli rugbista provenienti da tutta la Sicilia.

Condividi questo articolo
314 visite