L’avvocato Giuseppe Sottile

«La firma del Presidente Musumeci al decreto di riadozione del Piano Paesaggistico può rappresentare una svolta e un nuovo punto di partenza per il nostro territorio». A sottolinearlo in una nota stampa è l’avvocato Giuseppe Sottile, coordinatore della Sicilia orientale di Vox Italia.

I cittadini e i Comitati Ambientalisti  avevano avviato un presidio permanente al Comune di Pace del Mela affinché il Presidente Nello Musumeci firmasse il decreto di adozione del piano paesaggistico n.9 di Messina..

L’atto, ricorda Sottile, si pone come propedeutico affinché sulla zona del comprensorio di Milazzo e del Mela dichiarata “Area ad elevato rischio ambientale”, «si ponga finalmente fine allo scempio dell’industrializzazione selvaggia, al rilascio di autorizzazioni ad insediamenti di industrie insalubri e inquinanti, e si inizi a rispettare in maniera seria e puntuale la normativa in materia di livelli minimi di emissioni e immissioni nell’atmosfera, nel terreno e nelle acque».

«E si badi bene – avverte il coordinatore di Vox Italia –  non si tratta di colpire le industrie, ma il modo inadeguato e sregolato di conduzione dei loro impianti, fino ad oggi coperto da una politica consenziente e da organi di controllo che non sempre hanno adempiuto efficacemente le funzioni loro spettanti. E’ irresponsabile chi sminuisce la gravità della situazione in cui versa la Valle del Mela e non riconosce l’azione dei comitati ambientalisti, verosimilmente mosso da interessi diversi dalla tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini».

Condividi questo articolo
1.453 visite

1
Rispondi

avatar
400
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Francesco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Francesco
Ospite
Francesco

Siamo sicuri che gli ambientalisti di cui tanto si parla siano capaci di coniugare tutte le sfaccettature che il problema impone, non vorrei che gli attacchi alle grandi industrie sia solo un modo per garantire altri interessi. Aggiungo: la povertà non è garanzia di un territorio sano, spesso porta a un non rispetto, per mancanza di fondi, delle leggi che riguardano l’ambiente.