Il taglio del nastro. Da sinistra Mariella Sottile, Natascia Fazzeri e Carmen Manna

Un nuovo patto con i cittadini. E’ quello che ha proposto Natascia Fazzeri, segretaria del Pd, nel corso del suo intervento in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del Partito Democratico in via Umberto I. «Un nuovo patto con i cittadini, con la città, con chi ha voglia di sporcarsi le mani e di metterci la faccia, con chi ci voglia incontrare e dialogare per avviare una nuova stagione di crescita», ha detto davanti a decine di addetti ai lavori e ai big del partito locale tra cui spiccavano il sindaco di Milazzo Giovanni Formica, gli onorevoli Pietro Navarra, Franco De Domenico, Peppino Lupo e Paolo Starvaggi, segretario provinciale.

IL TESSERAMENTO. Una inaugurazione che idealmente apre la campagna elettorale per le amministrative che si preannunciano a dir poco in salita. L’esperienza dell’uscente Formica (poco esaltante anche a detta dei supporters al di la degli indiscutibili problemi di bilanci e di assetto degli uffici) pare non dovrebbe avere un bis e la ricerca di un sostituto è tutt’altro che facile. La scissione di Matteo Renzi con la nascita di Italiva Viva ha complicato ulteriormente le cose anche se il tesseramento dovrebbe mettere un po’ di chiarezza. «Dalla prossima settimana avvieremo la campagna di tesseramento e da lì potremo rispondere al “Chi Siamo”, facendo chiarezza sul senso di appartenenza e ripartire con iniziative e progetti e ci vedano coinvolti tutti».

Fazzeri ha ringraziato «gli amici dell’esecutivo e del coordinamento, che sono rimasti a lavorare all’interno del Pd, in un momento difficilissimo per il partito». Oltre a «persone che si erano defilate abbracciando progetti alternativi al centro sinistra e che oggi sono presenti».

L’ASSESSORE PRESTI E ITALIA VIVA. A suscitare un po’ di ironie sui social è stata la doppia posizione (o presunta tale) dell’assessore alla Cultura Salvo Presti da sempre vicino alla corrente dei Renziani e – secondo alcuni – a capo di un circolo di Italia Viva. Lo stesso Presti spiega la sua posizione in maniera chiara. «Matteo Renzi fino a qualche settimana faceva parte del Pd e aveva lanciato, al suo interno, un progetto di azione civica chiamata “Ritorno al Futuro”. Io ho aderito e fondato uno dei comitati quando non vi era alcun riferimento a “Italia Viva” . Dunque, nessuna ambiguità. Rimango, ad oggi, un tesserato del Pd e sto riflettendo sul da farsi considerando che, in ogni caso, Italia Viva e Pd non sono nemici e fanno parte entrambi del centro sinistra».

CANDIDATI ROSA. Com’è logico da settimane si sta cominciando a lavorare per individuare il nome del candidato a sindaco del centrosinistra. Diciamo che – al contrario del centrodestra – non c’è ressa e nessuno fa la fila per la candidatura alla guida della città ben conoscendo e non minimizzando i problemi concreti che attanagliano palazzo dell’Aquila. L’ipotesi che gira per ora è quello di sparigliare tutto con una candidatura rosa: in pole il segretario cittadino Natascia Fazzeri e l’avvocato Mariella Sottile. Ma in questo momento è un semplice rumors e nulla di più. Tra l’altro non si conosce la reale disponibilità delle interessate.

L’AUTO DI RUELLO. Presenti alla cerimonia o in forma ufficiale o per portare un semplice saluto sono stati i consiglieri Fabrizio Spinelli, Carmen Manna, Antonio Foti, il presidente del consiglio comunale Gianfranco Nastasi (in  veste istituzionale),; gli assessori Salvo Presti e Pierpaolo Russo; l’ex sindaco Nino Nastasi; l’ex esperto dell’amministrazione Melo Martella; l’ex consigliere Antonio Napoli; il presidente dell’Area marina protetta Giovanni Mangano; i segretari dei circoli del comprensorio.

Oggetto di pura curiosità l’arrivo del neo assessore Pierpaolo Ruello a bordo della stessa automobile con Peppino Lupo, capogruppo Pd all’Assemblea regionale siciliana.

Condividi questo articolo
3.226 visite

11
Rispondi

avatar
400
6 Comment threads
5 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
9 Comment authors
CittadinoSimonIlluminatoBobAntonio Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Simon
Ospite
Simon

Che livello basso..
ma neanche al Tirreno ai tempi delle palle di vetro si toccava così il fondo.
L’auto che trasportava l’assessore, e quindi? dov’è la notizia??
Cambiate mestiere.

Antonio
Ospite
Antonio

Il PD è ormai un partito in via di estinzione, inoltre ho appreso l’esperienza di questi ultimi 5 anni di amministrazione comunale, spero nell’alternanza o nel commissariamento che azzeri tutto, saluti

Salvo
Ospite
Salvo

Deve candidarsi colui che con la sua presunzione ed arroganza ha amministrato la nostra città negli ultimi 5 anni e misurarsi con il popolo. Vedremo di cosa è stato capace di raccogliere, no scappare ed illudere qualche inesperta. Semplice

Mario Lametta
Ospite
Mario Lametta

Non ho capito il senso di questo articolo… ma sarà un limite mio… ma avete fatto l’appello? non mancava nessuno… anche le auto su cui sono arrivati… mahhh… spero per loro che riescano a prendere un numero di voto maggiore delle persone nomitate in questo articolo… sarebbe un successo…

cittadino attento
Ospite
cittadino attento

avete gia’ dimostrato la vostra capacità negli ultimi 5 anni di amministrazione.I milazzesi non sono interessati al vostro programma, perchè tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare……Siete INCAPACI.