Scrivere che è stata risolta la crisi idrica che da tempo colpisce  la zona di capo Milazzo forse è azzardato ma di certo il rischio di rimanere senz’acqua diventerà meno frequente per i residenti.

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha attivato una nuova linea che parte dalla sorgente Mele che da un lato porterà più acqua nella zona, dall’altra farà risparmiare circa 60 mila euro l’anno di energia elettrica alle casse comunali.

A sostenerlo è l’assessore ai Lavori Pubblici Ciccio Italiano il quale sottolinea che grazie al nuovo flusso «verranno spente le pompe elettriche di spinta che in questo momento trasportano l’acqua dal Tono e che consumano circa 5 mila euro al mese».

Condividi questo articolo