LA REPLICA. «Pippo Midili, come altri candidati, gode della nostra stima e della nostra amicizia ma siamo ancora lontani, a livello di coalizione, dal trovare un nome comune supportato da una piattaforma programmatica coerente».

Antonio Catalfamo

L’onorevole Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars di Fratelli d’Italia, frena sulle indiscrezioni che danno per certa la candidatura di Midili con Fratelli d’Italia. Se fino a qualche giorno fa si dava per scontato che Midili fosse il candidato del partito da sottoporre al tavolo del centrodestra, dopo il congresso di Roma con l’entrata di nuovi esponenti e le indiscrezioni finite sui giornali, le cose cominciano a complicarsi. Dunque bisogna correre a moderare gli entusiasmi per non rompere il giocattolo ancor prima di  cominciare a “giocare”. 

«Su Milazzo i tempi sono maturi per avviare dialoghi e ragionamenti al fine di creare e costruire un’alternativa seria e credibile alla disfatta del centrosinistra – scrive Catalfamo anche nella qualità di coordinatore provinciale del partito – al momento non ci sono state corse in solitaria da parte di nessuno, men che meno di Fratelli d’Italia. Pippo Midili, come altri candidati, gode della nostra stima e della nostra amicizia ma siamo ancora lontani, a livello di coalizione, dal trovare un nome comune supportato da una piattaforma programmatica coerente. Pertanto, benché ci sia una forte interlocuzione con gli attori del centrodestra milazzese, dobbiamo smentire ogni tipo di notizia che dia per certo il passaggio finale di questo processo avviatosi, semplicemente perché non ancora avvenuto».

Ella Bucolo

Alla posizione di Catalfamo si aggiunge quella della deputata nazionale Ella Bucalo (FdI) e del coordinatore regionale di Riva Destra Massimo Romagnolo: «Concordiamo su un tavolo di concertazione che metta insieme le anime del centro destra, ma il primo obbligato passaggio è riuscire a scrivere un programma unitario, serio e dettagliato, su quelle che sono le vere esigenze della Città del Capo. Nessuna autocandidatura, né tantomeno, imposizioni dall’alto, il nome dell’aspirante sindaco, dovrà obbligatoriamente essere la logica conseguenza di un percorso condiviso».

Elvira Amata

A prendere posizione anche il deputato messinese Elvira Amata intenzionata a seguire in prima persona le vicende di Milazzo in vista delle amministrative. «Fratelli d’Italia è un partito che nasce con l’intento di dare spazio e voce in modo quanto più democratico possibile al territorio  – scrive in una nota –  Prima di assumere una qualsivoglia decisione abbiamo l’uso di confrontarci lungamente e far sì che le scelte siano condivise e frutto di un ragionamento corale. Pertanto, letta sulla Gazzetta di qualche giorno fa la notizia che Fratelli d’Italia avesse già scelto il proprio candidato, ho ritenuto di smentire l’infondata notizia e, in merito a ciò, ho espresso con chiarezza che questo non corrispondesse all’esatto. Se è vero come è vero che il nostro è un partito organizzato, strutturato, è da sottolineare che senza la base, nessuna struttura reggerebbe mai. Milazzo è un territorio particolare, quindi siamo estremamente attenti a tutto ciò che riguarda un Comune così strategico e prezioso per l’intera area orientale, a partire dal sentiment dei suoi abitanti».

Condividi questo articolo
3.821 visite

5
Rispondi

avatar
400
4 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
MilazzesePeppeCarmeloSalvo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Milazzese
Ospite
Milazzese

Pippo…in caso passa col pd…ci sei stato anni fa…dai che catalfamo ti sostiene…dato che a Barcellona non gli fanno aprire bocca…cerca notorieta’ a milazzo…

Salvo
Ospite
Salvo

Già il Professore lo aveva presentato all’ Onorevole Navarrra

Peppe
Ospite
Peppe

Eppure mi dispiace per pippuzzu..dopo 4 anni chi studia ppi sinnacu ora veni chistu e u disarciona??? Pippo u candidato a sinnacu sarà da lega e vaccariddotu. Difficile da individuare….

Carmelo
Ospite
Carmelo

Non vedo nulla di buono all’orizzonte. Confido nel l’elettore.

Salvo
Ospite
Salvo

Pippo, Pippo………. ritenta sarai più fortunato