Genitori e librai sul piede di guerra per il mancato pagamento dei buoni libri da parte del Comune di Milazzo. Non risultano pagati gli anni 2016, 2017, 2018 così alcune rivendite hanno cominciato a fare resistenze con le famiglie. Un problema che probabilmente sarà risolto entro fine mese.
«I contributi destinati alle famiglie con un Isee basso sono stati pagati regolarmente disagiate (circa 70 mila euro l’anno) – sostiene Salvo Presti, assessore alla Pubblica Istruzione – un intoppo legato a problemi di “ragioneria” invece ha bloccato i soldi dei “buoni libro” destinato a tutti gli alunni delle scuole medie inferiori ma ho sollecitato il dirigente Bucolo ad accelerare i tempi. L’assenza di bilanci e di capitoli di spesa con il trasferimento del ragioniere generale in carica ha complicato ulteriormente le procedure».

Condividi questo articolo
1.062 visite