IN AGGIORNAMENTO.

Ore 14,50. Gianluca Giuffrè, abitante di Ginostra, frazione di Stromboli, ha parlato con l’AdnKronos: «Per l’esperienza che abbiamo noi abitanti dell’isola sapevamo che sarebbe arrivata. Fortunatamente pare che questa volta sia andata meglio del 3 luglio. Ora vedremo se questo incubo è finito o se ci dobbiamo aspettare un’altra esplosione. Stromboli è un vulcano imprevedibile. Ma il peggio è passato. Nella speranza che questo serva ad accelerare l’iter per mettere in sicurezza le persone».

Ore 13,25. In maniera precauzionale la Capitaneria di porto e il sindaco di Lipari Marco Giorgianni hanno vietato lo sbarco di passeggeri ai barconi e barche da diporto per tutta la giornata. Esclusi i mezzi di linea.

Ore 13,20. Pochi minuti dopo l’esplosione tutto il sistema di Protezione civile è stato attivato. Al comune di Lipari si è insediato il Coc (Centro Operativo Comunale) e ha allertato tutte le forze dell’ordine.

FONTE INSTAGRAM. IMPRESSIONANTE VIDEO GIRATO DURANTE L’ESPLOSIONE DA UNA TURISTA: CLICCA QUI

Ore 13,15. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) rende noto che le reti di monitoraggio hanno registrato alle 12.17 una esplosione di forte intensita’ che ha interessato l’area centro-meridionale della terrazza craterica dello Stromboli. I materiali generati dall’esplosione sono ricaduti in tutta la terrazza craterica e lungo la Sciara del fuoco rotolando sino a raggiungere la linea di costa. Il fenomeno e’ anche visibile sul tracciato sismico.

FONTE TWITTER

Ore13,10. Decine di turisti si sono rifugiati nella chiesa San Vincenzo. Stanno tutti bene, anche se sono molto spaventati. Il boato è stato molto forte e dopo l’esplosione il cielo si è oscurato. Sull’isola c’è una pioggia di cenere e materiali.

Ore 13,05. Alcuni testimoni hanno riferito che l’eruzione, preceduta da un forte boato, sarebbe stata di intensità maggiore a quella che il 3 luglio scorso provocò una vittima. Al momento non si segnalano danni a persone o cose, tranne piccoli focali d’incendio sul versante di Ginostra del Vulcano. 

Ore 12,50. Secondo quanto accertato da Oggi Milazzo tramite la Capitaneria di Porto di Milazzo in questo momento non risultano feriti rimasti coinvolti nella esplosione.

ore 12,45. In concomitanza con l’esplosione si sono attivate le sirene anti-tsunami e i turisti sono stati invitati a lasciare le spiagge per raggiungere la piazza. I diportisti si sono allontanati dall’isola. Pioggia di lapilli e ceneri nel centro abitato ma la situazione al momento è sotto controllo. 

ore 12,30. Pochi minuti fa, intorno alle 12,15,  lo Stromboli ha ripreso ad eruttare. Una forte esplosione è stata avvertita in tutto l’arcipelago eoliano. Una colonna di fumo si è alzata alta centinaia di metri ed è visibile da tutte le isole. Non si sa se vi sono feriti o danni. L’attività è ripresa a distanza di un mese e mezzo quando a perdere la vita è stato un giovane escursionista di Milazzo impegnato nella scalata del cratere.

Condividi questo articolo
8.937 visite