VIDEO. Ore 13,30, il traffico di fine agosto scorre senza problemi. La via Giorgio Rizzo viene percorsa da una Mercedes Classe A nera con a bordo due operai. Improvvisamente all’incrocio con la via Birago, a due passi dai Molini Lo Presti, sfreccia una Yaris grigia con a bordo due ragazze. Una brusca frenata ed ecco il “solito” rumore di lamiera che si scaglia contro il muro dell’ex opificio. Un rumore che nel corso dell’anno viene avvertito almeno trenta volte, la maggior parte tra giugno e settembre, quando l’area portuale viene percorsa da migliaia di turisti diretti alle isole Eolie e il traffico è più intenso. 

Un rumore a cui i residenti sono ormai tristemente abituati, quasi sempre all’ora di pranzo (nessuno sa dare una spiegazione). Un respiro, e poi fuori dalla porta di casa nella speranza di non trovare un tragico epilogo. Sono loro che quasi sempre estraggono gli automobilisti dalle lamiere, prestano i primi soccorsi. C’è chi mette a disposizione una sedia, altri acqua fresca, chi chiama il 118 e la polizia municipale che quasi sempre non risponde. A sostituirla spesso i carabinieri che si occupano del traffico e delle pastoie burocratiche.

Quando ci si trova nell’incrocio, subito dopo l’incidente, oltre al via vai di ambulanze e vigili del fuoco il vociare più forte è quello degli abitanti di via Giorgio Rizzo che si riversano sul marciapiede. Un grido di dolore che nessuno ascolta. Chi guida un mezzo deve prestare massima attenzione: ne va della sua vita e di quella degli altri., non vi è dubbio. Ma se nello stesso incrocio si registrano decine di incidenti con le auto che cappottano chi dovrebbe gestire la viabilità cittadina come fa a non preoccuparsi di prendere decisioni radicali per risolvere il problema? Come spiegavano oggi i residenti che conoscono bene le dinamiche, basterebbe mettere il divieto di svolta da Piazza Sacro Cuore verso l’area portuale. L’automobilista sarebbe costretto a percorrere qualche decina di metri in più e svoltare dal Palazzo La Nave sulla via Magistri , ma così si ridurrebbe sensibilmente il pericolo di scontro. Semplice, no? A quanto pare no.

Condividi questo articolo
13.552 visite

24
Rispondi

avatar
400
12 Comment threads
12 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
21 Comment authors
francesco russoSantina nastasiFortunatoDiana MolicaDaniele Recent comment authors
più recente meno recente più votato
francesco russo
Ospite
francesco russo

Nell’articolo ho letto una frase dove puntualizza che la polizia Locale nel merito a fatti simili non risponde mai.
Ma qualcuno si è chiesto il perché?

Diana Molica
Ospite
Diana Molica

Quanti frustrati dietro una tastiera…se avete un’opinione non c’è per forza il bisogno di esprimerla in questi termini

Manuel
Ospite
Manuel

a milazzo non funziona niente Quando c era una unica corsia andava tutto bene …ora è tutto sfasato. Monnezza dapertutto.Il peggio del degrado sta in via Capuana dietro il Gabbiano di Milazzo. Bambini con piedi sanguinanti e cani azzoppati per quello che c’è sulla strada. Spazzatura lasciata sulla strada o buttata nelle campagne di poveri contadini.Calcinacci di chi ripara casa in quella via lasc

Ale
Ospite
Ale

prenditela con i cittadini incivili non con chi dovrebbe controllare, perchè sennò ce ne vorrebbero uno per ogni cittadino. L’educazione ,il senso civico, lo insegnano i genitori. Io non ho un vigile dietro che mi dice cosa posso e non posso fare.

Fortunato
Ospite
Fortunato

Hai ragione…ormai in certi giorni Milazzo è diventata una Napoli..piena di cantieri. I milazzesi devono essere rieducato perché così non va…che figura con i turisti

Santina nastasi
Ospite
Santina nastasi

Mancanza di controlli sono un benestare per i cittadini incivili!! I vigili pensano solo a fare multe e basta!

enzo
Ospite
enzo

venendo dal sacro cuore c’e’ uno stop quanto una casa. dalle immagini si vede chiaro che tira dritto , senza un accenno di rallentare. l’altra auto non poteva farci nulla. io gli strapperei la patente.
ma scene cosi ne vedo a migliaia, tutti i giorni , e non solo a milazzo.

ettore
Ospite
ettore

se al posto della mercedes transitava un ciclista o qualcuno in motorino,ci sarebbe scappato il morto.le immagini parlano da sole.patente presa alla playstation!