La Guardia Costiera di Milazzo impegnata nell’operazione “Mare Sicuro 2019”, nella settimana di Ferragosto ha compiuto tre interventi mettendo in salvo non  solo vite umane ma anche evitando sinistri in mare. Il 15 agosto una imbarcazione da diporto ha avuto un’avaria al motore durante la navigazione verso il porto mamertino. Il gommone GC A64 della Guardia Costiera, tempestivamente intervenuto per prestare assistenza, ha intercettato l’imbarcazione in avaria in prossimità dei pontili della raffineria dove si trovava ormeggiata una motocisterna. Il battello della Capitaneria ha fatto manovrare l’unità da diporto, fornendo il proprio supporto e così scongiurando una potenziale collisione. La stessa unità da diporto in difficoltà è stata poi scortata fino all’ormeggio in sicurezza.

Nel pomeriggio del 17 agosto un’altra unità da diporto di circa 12 metri di lunghezza ha segnalato alla Sala Operativa di imbarcare acqua durante la navigazione in direzione di Milazzo. È stato disposto, pertanto, l’impiego di due unità della Guardia Costiera, CP 544 e CP 875, che hanno provveduto a trasbordare per motivi di sicurezza due dei tre occupanti l’imbarcazione da diporto ed hanno provveduto a scortare l’unità fino all’ormeggio in sicurezza presso un locale cantiere navale per gli interventi tecnici necessari.

Nella serata del 17 agosto, inoltre, un ulteriore natante da diporto di circa 5 mt ha segnalato di trovarsi in difficoltà a circa 2 miglia ad ovest di Capo Milazzo. Anche in questo caso l’intervento dei mezzi della Guardia Costiera di Milazzo ha garantito il rientro del mezzo in sicurezza. L’attività della Capitaneria di porto Guardia Costiera di Milazzo, nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro” continuerà senza sosta fino al termine della stagione balneare

Condividi questo articolo
1.534 visite