È andato in scena il secondo atto dell’estate in note e musica con la Banda Musicale “Pietro Mascagni” Città di Milazzo. Dopo l’esibizione dei bambini del corso di Propedeutica musicale (all’oratorio parrocchiale della Chiesa di Santa Marina), la Chiesa del Carmine ha, infatti, ospitato il saggio di fine anno degli allievi della scuola di musica mamertina. Di fronte ad una nutrita platea, i giovani e giovanissimi hanno raccolto il frutto di una intensa annata di sacrifici, manifestando la loro passione e dedizione e dimostrando, ancora una volta, che dove non arrivano le parole arriva la musica.
Il saggio, presentato dalla Vicepresidente della compagine bandistica milazzese, Beatrice Di Salvo, si è articolato in base alle categorie strumentali, intervallate dalle “incursioni” dei bambini del corso di propedeutica musicale.
I primi ad esibirsi sono stati i clarinetti, (diretti dal Maestro Giorgio Milazzo), seguiti dalle percussioni (sotto la direzione del Maestro Nicola Coppolino), dai sax (diretti dal Maestro Elio Macci) e dagli ottoni (la cui direzione è stata affidata al Direttore artistico della Banda Mascagni, Maestro Giuseppe Maio).
Al termine del saggio, concluso tra scroscianti applausi, sono stati consegnati gli attestati annuali e allievi e Maestri sono stati immortalati dalla foto di rito.
Il programma della Banda Musicale “Pietro Mascagni” vivrà un nuovo capitolo venerdì 9 agosto, alle ore 21.30, data in cui la centralissima via Giacomo Medici di Milazzo sarà teatro del concerto all’aperto.

Condividi questo articolo
816 visite