SAN FILIPPO DEL MELA. San Filippo del Mela si prepara ad affrontare una pesante crisi idrica che creerà non pochi disagi in una estate che si preannuncia tra le più calde degli ultimi anni. Proprio per ridurli al minimo il sindaco Gianni Pino ha firmato un’ordinanza con cui avvia una campagna di “tolleranza zero” verso lo spreco delle esigue, e dunque ancora più preziose, risorse idriche. A cominciare dal distacco delle utenze idriche temporanee e non in regola.

LE CAUSE. «Fatale è l’abbassamento delle falde – spiega il sindaco – ma il fenomeno delle carenze è aggravato dall’uso improprio delle risorse da parte di molti cittadini, i quali, a danno di tanti, utilizzano l’acqua dell’acquedotto comunale per l’irrigazione di fondi agricoli o giardini. Un danno principalmente che subisce le fasce più deboli della popolazione filippese che non hanno la possibilità o le condizioni per provvedere in maniera autonoma all’approvvigionamento idrico».

LA DATA. A partire dal 10 luglio, dunque, “tolleranza zero”. Il personale del Comune ha avuto incarico dal sindaco, dal responsabile Area gestione del Territorio Pietro Varacalli e dal comandante della polizia municipale Filippo La Malfa, di procedere al distacco delle utenze idriche non in regola. Nello specifico si procederà prioritariamente con il distacco di tutte le utenze idriche per le quali sono state rilasciate autorizzazioni temporanee (trimestrali) ad oggi scadute e di tutte le utenze idriche non domestiche non riconducibili a specifiche attività presenti sul territorio.

L’APPELLO. «In ogni caso – aggiunge il sindaco Pino – si procederà al distacco di tutte le utenze che, agli esiti delle verifiche interne in corso, presenterano delle irregolarità. Proprio per questo – conclude il primo cittadino di San Filippo del Mela – si invitano tutti i cittadini interessati, al fine di evitare il distacco di eventuali utenze idriche in uso, di procedere con la loro regolarizzazione»,

 

Condividi questo articolo