Saranno inaugurati mercoledì 26 giugno i 20 nuovi negozi di vicinato del Parco Corolla. La Corolla di Calcagno S.r.l. sta completando i lavori di ampliamento che hanno interessato la struttura commerciale nell’ultimo anno. Con l’apertura saliranno a 37 il numero totale di negozi in galleria e raggiungendo i 55 negozi complessivamente operanti nel parco. Marchi nazionali ed internazionali anche per la ristorazione con l’apertura di Road House e Kfc oltre a Verace Elettrica e Cafè Lumiere, nella spaziosa area “Food and Leisure” ci sarà la compresenza del cinema multisala “The Screen” che aprirà i battenti a fine Luglio.

«L’ampliamento del Parco Corolla – si legge in una nota – si è dimostrato compatibile con la crescente domanda commerciale e la richiesta di servizi di intrattenimento che negli ultimi anni hanno espresso i milioni di visitatori del parco. Durante la progettazione curata dall’architetto Sottile, l’obiettivo della Famiglia Calcagno è stato quello di assicurare la massima complementarietà tra l’area commerciale esistente e il nuovo sviluppo, nel massimo rispetto dell’ambiente».

La commercializzazione, originariamente seguita dalla proprietà, è stata completata dallo Studio Conte.

Condividi questo articolo

guest
6 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
corallo
corallo
2 anni fa

Signori…..
Lasciamo stare la scusa del centro cittadino. I negozianti del centro si lamentano….ma forse non pensano che la gente ormai non si prende piu’ in giro. Io entro nel tuo negozio e tu una cosa che su internet realmente costa 15 , me la fai pagare 30. Forse se ci fosse meno……. “ti pigghiu pu culu” e piu’ attenzione nel costruirsi la clientela le cose sarebbero diverse…………

Consuelo
Consuelo
2 anni fa
Reply to  corallo

Ma dai come può ancora farsi il paragone tra un negozio fisico ed uno online??? È ovvio che online costerà meno, non deve pagare le tasse, non deve pagare la commessa quindi di che parliamo?

frrancesco
frrancesco
2 anni fa

Adesso che abbiamo sancito la MORTE di Milazzo come città commerciale e turistica trasformando i luoghi del commercio e della movida in deserti, spero che l’ipocrisia venga messa da parte e si abbia la coscienza di dire che Milazzo ha solo e soltanto un futuro industriale se vuole sopravvivere.

Obiettivo
Obiettivo
2 anni fa
Reply to  frrancesco

Non siete mai contenti. Chi sarebbe mai venuto a Milazzo a comprare nei negozi? Vi lamentate dell’inquinamento prodotto dalle navi, dalle industrie, dal commercio che cambiando porta innovazione e tante persone che diversamente non avrebbeto mai conosciuto la città di Milazzo

SalvoC.
SalvoC.
2 anni fa
Reply to  frrancesco

…esci qualche volta da Milazzo e guarda come è bello il mondo.
In attesa di tue soluzioni, la vita va avanti.

Valeria
Valeria
2 anni fa
Reply to  frrancesco

Scusa ma con la raffineria e la centrale elettrica ,che altro futuro poteva avere ? Il cinema ci voleva . Come fate a stare senza multisala ?