La Soprintendenza ai beni Culturali di Messina ha autorizzato i lavori ma le perplessità di Italia Nostra Milazzo rimangono. Sono stati avviati i lavori per l’apertura di un varco nella navata destra della Chiesa della Madonna del Rosario,al Borgo. Precedentemente l’associazione era intervenuta per chiedere la revoca dell’intervento e solo pochi giorni fa era stato verbalmente assicurato al presidente Guglielmo Maneri che non solo non c’era alcuna autorizzazione, ma che non risultava in atto la presentazione di alcuna richiesta.

«Oggi – si legge nella nota stampa di Italia Nostra Milazzo – sembrerebbe che l’autorizzazione sia stata concessa, pur se non ne abbiamo trovato traccia nel sito istituzionale della Soprintendenza e che l’intervento edile sia già in corso, in evidente dispregio di ogni logica di buon senso a tutela dei beni culturali». Maneri ha chiesto anche l’intervento del comune per accertare se i lavori riguardino esclusivamente beni di proprietà della Parrocchia / Curia interessata e non anche proprietà non di pertinenza come il Chiostro di S. Domenico e i locali all’interno dello stesso, proprietà del Comune di Milazzo.

L’edificio storico e religioso, parte integrante del vasto convento di S. Domenico fondato come la stessa chiesa nel XVI secolo, è privo di alterazioni dal 1790. «Con questo intervento, l’edificio viene aggredito per superficialità e motivi che appaiono futili, manomettendone l’integrità architettonica e artistica. Quale bisogno c’era di aprire un varco nella navata quando nella stessa è già presente una porta che collega l’edificio di culto con i locali della sagrestia attraverso i portici del Chiostro? Sulla base di quali motivazioni è stato autorizzato un tale intervento che evidentemente non risponde a criteri di ordinaria manutenzione ?  E’ vero che nella sagrestia sono iniziate delle attività propedeutiche ai lavori e in particolare che siano state rimosse le protezioni a suo tempo realizzate dalla Soprintendenza a protezione delle sottostanti cisterne e manufatti di età preistorica?».

Condividi questo articolo
1.364 visite

12
Rispondi

avatar
400
10 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
8 Comment authors
Melosciccareddu di lu me coriSPUTOILROSPOPaolomarco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Melo
Ospite
Melo

Lo scempio continua nessuno viene punito R6UKS

sciccareddu di lu me cori
Ospite
sciccareddu di lu me cori

Ora capisco perchè molta gente è andata via da questa parrocchia…..è vero a lavare la testa a certa gente si perde acqua e sapuni!

sciccareddu di lu me cori
Ospite
sciccareddu di lu me cori

Quanto sarà utile questo varco dato che da oltre un secolo e mezzo la sacrestia non assolve più il suo ruolo e a tutt’oggi è un deposito con la funzione di corridoio per i servizi igienici,Come mai in passato nessuno ci aveva pensato? e ci si accontentava di entrare e uscire dalla porta che c’è ad appena un metro di distanza? forse così si riesce a fare un ingresso umilmente trionfale

sciccareddu di lu me cori
Ospite
sciccareddu di lu me cori

Io non vedo cosa c’è da stupirsi,si tratta dell’apertura di un semplice varco al massimo 2.10mt per 0.90mt,che in realtà nasconde una dimostrazione di potere protempore

Paolo
Ospite
Paolo

Tutto questo scempio per una Chiesa chiusa mah, a chi giova tutto questo? Non dimenticate che ora Luglio e Agosto la Chiesa andrà in ferie, la Messa solo la Domenica mattina…