Ciccio Italiano ritorna in giunta e lo fa in maniera eclatante. Il sindaco Giovanni Formica, preso atto delle dimissioni dell’assessore Damiano Maisano, dopo aver comunicato la decisione di sostituirlo con il “figliol prodigo” Ciccio Italiano (si era dimesso per tentare una disastrosa candidatura alle Regionali), ha proceduto all’assegnazione delle deleghe, designando lo stesso neo assessore, anche vicesindaco del Comune di Milazzo.

Italiano dovrà occuparsi di Igiene urbana, Lavori pubblici, Infrastrutture, Edilizia scolastica e Cimiteriale, Servizi manutentivi e idrico integrato, patrimonio e protezione civile.

Italiano è rimasto sempre vicino a Formica in qualità di esperto gratuito mantendo sempre il ruolo di consigliere di fiducia e stratega politico.

Condividi questo articolo

guest
9 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nino
Nino
2 anni fa

Mi fa piacere per Ciccio gran lavoratore ,si è sempre distinto per la sua coerenza ha sempre portato avanti le sue idee senza se e senza ma

Paolo
Paolo
2 anni fa

Ciccio è il vero ed unico assessore ai lavori, che ricordi da anni a questa parte. Mi ricordo che lavorava come un operaio, quando serviva e coordinava. Ben tornato Ciccio e buon lavoro

Peppe
Peppe
2 anni fa

Ciccio un grandissimo lavoratore.. come stratega e politologo una tragedia. Chissa per quanti anni pagheremo,queste trovate politiche,imbarcare sauri e opi
che ci hanno donato Formica. A mio avviso dovrebbe riposare altro che mega assessorato.Se Ciccio deve avere tutte queste pesanti deleghe siamo alla frutta.ISOLAMENTO assoluto..poveri noi!!

Giacomo
Giacomo
2 anni fa

Ennesimo atto di presunzione del sindaco. Ormai tanto sei alla frutta quindi un nome vale l’altro. In linea con tutte le persone imbarazzanti di cui si è circondato in questi 4 anni persi. Speriamo arrivi presto il 2020 così ve ne andate a casaaaaaa

Antonio
Antonio
2 anni fa

Auguro a Ciccio Italiano buon lavoro Milazzo ha bisogno di gente come lui,purtroppo ce ne sono pochi.sono stato recentemente al castello non era mai stato così pulito.