Matilde Siracusano

Si ritorna a parlare di Aeroporto del Mela. «Nel giorno del mio compleanno mi sono regalata la proposta di legge per l’istituzione dell’aeroporto del Mela. In realtà, più che un regalo è una necessità e considerato che il Ministro Toninelli ha espresso la volontà di promuoverlo». A riferirlo è la deputata di Forza Italia alla Camera, Matilde Siracusano circa l’istituzione dell’aeroporto di Messina, quale opera infrastrutturale strategica, di interesse nazionale per lo sviluppo economico, sociale e turistico del bacino dell’area dello stretto e del sud del Paese.

“Il Governo non ha intenzione di costruire il Ponte sullo Stretto – conclude la Parlamentare – ma per garantire la continuità territoriale dobbiamo avere i collegamenti. Ricordo inoltre che si tratterebbe di un’opera già studiata in passato dalla Provincia regionale di Messina, il cui progetto era stato sottoscritto da più di 80mila persone e da ben 64 sindaci del comprensorio».

Il progetto di aeroporto, due anni fa, sembrava avere preso consistenza con la venuta del manager indiano Mahesh Panchavaktra. L’uomo d’affari fu accolto con tutti gli onori dal presidente della Regione Rosario Crocetta. L’ambizioso progetto era quello di realizzare una piastra logistica multimodale per uno scambio bilaterale di merci con l’Asia, un importante punto strategico per il commercio ed un porto marittimo. Nel tempo il progetto è caduto nel dimenticatoio e non se n’è saputo più nulla.

Condividi questo articolo
2.774 visite

guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Davide
Davide
1 anno fa

Dopo l’uomo d’affari indiano dal nome impronunciabile “Mahesh Panchavaktra”, arriverà a Milazzo lo sceicco “Abdullah Ciaveterottoercazzo” (ConQuestaPolitica… è il suo soprannome), il quale vorrebbe realizzare una città nuova: la Abu Dhabi della Sicilia. I nostri politici faranno sì che tutto si realizzi al meglio e in fretta (come no!), con un occhio di riguardo alle loro tasche.

giovanni
giovanni
1 anno fa

perché non imponete ai concessionari di mantenere in sicurezza le autostrade siciliane? cambi di corsie continue. buche, gallerie poco illuminate, erbacce che invadono la corsia di emergenza. Non abbiamo più voglia di ascoltare le favole. Proponete cose concrete e realizzabili. Abbiamo bisogno di politici competenti che cercano il bene comune e non di gente che cerca solo un tornaconto personale

politicamente scorretto
politicamente scorretto
1 anno fa

Sarebbe più utile un collegamento ferroviario permanente tra Messina e aeroporto di Catania ed una bretella veloce tra Terme Vigliatore e Fiumefreddo per collegare i comuni tirrenici con l’aeroporto di Catania. Altrimenti vedi:l’aeroporto di Crotone, riaperto a novembre è già costretto alla resa prima di partire; solo 47 passeggeri in 2 mesi. parimenti aeroporto Salerno oppure Brescia o Albenga.

Amilcare
Amilcare
1 anno fa

Premesso che l’On.Matilde Siracusano è anche una bellissima donna, ma a prescindere, la lingua italiana ancora ha le sue regole e definirla “Il deputato Siracusano” mi sembra un eccessivo gesto no-gender. Magari la prossima volta il titolo lo fai: “La deputata messinese Matilde Siracusano…”
Per il resto, pochi sanno quanto kerosene spargono i motori turbo-fan al decollo sulla testa della gente.

Davide
Davide
1 anno fa
Reply to  Amilcare

Ma basta con queste espressioni selvagge di genere all’interno della lingua italiana! Si sta esagerando. Coniamo pure: la onorevola, la chirurga, l’ingegnera, ecc. La rappresentazione delle donne attraverso il linguaggio è qualcosa di abominevole! La donna non si offende mica se la chiamiamo “sindaco” e non “sindaca” (che suona pure male). Non sempre la declinazione al femminile funziona.

Osvaldo
Osvaldo
1 anno fa
Reply to  Davide

oppure anche la giudicia … ma il top è l’archi…tetta!

Filippo de Silva
Filippo de Silva
1 anno fa

Le elezioni fanno svegliare argomenti caduti nel dimenticatoio e promesse che nessuno realizzerà mai. Solo chiacchiere di politicanti!