Foto di Claudio Gullotti

Il primo leader del 20° Rallye dei Nebrodi è il giovane equipaggio nisseno formato da Salvatore Lo Cascio e Michele Castelli su Peugeot 106 1.6 16V di classe A6. Il duo ha ottenuto  un 4° ed un 3° tempo nelle prime due prove e si è portato in testa alla gara organizzata da CST Sport, round inaugurale della Coppa ACI Sport 8^ Zona e 2° del Trofeo Rally Sicilia. Seconda posizione provvisoria per gli svizzeri Mirko Puricelli e Matteo Magni su DS3 R5, davanti ai messinesi Andrea Nastasi e Massimo Cambria su Renault Clio R3, vincitori del secondo crono su fondo bagnato.

Due passaggi effettuati dai 77 equipaggi al via sui 10,30 della Prova Speciale “Montalbano”, sulla quale il primo successo è andato a Salvatore Armaleo e Ivan Vercelli sulla Peugeot 207 Super 2000, seguiti da Carmelo Galipò e Tino Pintaudi su Skoda Fabia R5 e gli svizzeri Puricelli – Magni su DS3 R5.

Sul secondo passaggio con fondo bagnato, uno strepitoso ex Aequo tra i messinesi Andrea Nastasi – Massimo Cambria su Renault Clio R3 e il giovane santateresino Michele Coriglie navigato da Marco Piras  su Peugeot 106 1.6 16 V di classe A6.

Top five Rallye Nebrodi dopo 2 prove: 1 Lo Cascio – Castelli (Peugeot 106 1.6 16V) in 14’08”9; 2 Puricelli – Magni (DS3 R5) a 0”4; 3 Nastasi – Cambria (Renault Clio R3C) a 3”6; 4 Coriglie – Piras (Peugeot 106 1.616V) a 4”2; 5 Galipò – Pintaudi (Skoda Fabia R5) a 10”3.

Si ricomincia domani, domenica 14 aprile alle 9. In programma altri 6 crono, 3 passaggi sulla “Sant’Angelo di Brolo” ed altrettanti sulla “Piraino”, l’arrivo con la premiazione nuovamente nel centro di Sant’Angelo di Brolo alle 17.45. Riordini, parco assistenza e centro servizi a Brolo.

Foto di Claudio Gullotti

 

Condividi questo articolo
532 visite