Francesco Pira

Mercoledì 10 aprile al Teatro Trifiletti di Milazzo si terrà l’ultimo incontro della 3° edizione della rassegna sulla legalità “Se si insegnasse la bellezza”, organizzata dall’Associazione Magico di Milazzo in collaborazione con gli assessorati alla pubblica istruzione e alle politiche giovanili di Milazzo.
Assisteremo alla proiezione del film “Disconnect” di Henry Alex Rubin che tratta di cyberbullismo, il cui tema di fondo è la solitudine reale del singolo nel mondo della comunicazione virtuale.
Un film che commuove e fa riflettere su un mondo virtuale che ti entra dentro, insieme ai personaggi e alle storie reali e intense. Si esce dalla sala, si spegne la televisione, il PC o il tablet con una nuova e immensa consapevolezza: di aver corso, di correre tutt’ora un pressante pericolo.
Non è che le nuove tecnologie creino di per sè solitudine e incapacità di contatti umani, tuttavia è indubbio che possano diventare ottimi strumenti di isolamento e fuga dalla realtà.
Alla fine della proiezione l’incontro/scambio con il professore Francesco Pira, sociologo, giornalista e professore di comunicazione e giornalismo presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, dove è Coordinatore Didattico del Master in “Manager della Comunicazione Pubblica”. Da anni Pira svolge attività di ricerca nell’ambito della sociologia dei processi culturali e comunicativi. Saggista e giornalista è autore di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche. Opinionista per diversi quotidiani nazionali e internazionali da La Voce di New York ad Affari Italiani, Spot and Web, Scrivo Libero e tanti altri.

Condividi questo articolo
335 visite