Il 7 marzo scorso, dal Terzo Istituto Comprensivo diretto dal preside Stellario Vadalà, è stata avviata l’attività di informazione e divulgazione dei contenuti della Carta dei Diritti della Bambina, che coinvolgerà tutte le scuole di Milazzo. All’evento erano presenti la presidente della sezione Fidapa Bpw Italy di Milazzo Carmen Sottile, l’assessore alle politiche sociali Giovanni Di Bella, la referente alla Carta dei Diritti della bambina Angela Luisa Quattrone, la quale ha esplicitato la ragione dell’impegno delle scuole per diffondere la cultura del rispetto dell’altro, nel caso specifico della bambina, futura donna, tale da prevenire ogni forma di violenza e di pregiudizio.

La Carta, adottata dalla Civica Amministrazione con delibera di giunta n. 124 del 07 agosto 2018, parte integrante del documento, ha come finalità l’educazione all’affettività, al rispetto della persona, alla consapevolezza dei diritti, al promozione della parità tra i sessi, alla valorizzazione delle differenze tra le bambine e i bambini, al superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età evolutiva. In quest’ottica la scuola rappresenta l’ambito fondamentale in cui agire, a partire dall’inserimento nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Educazione alle Pari Opportunità come insegnamento trasversale a tutte le discipline, anche in attuazione del comma 16, art. 1 della L.107/2015 “ Educare al rispetto: per la parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione”.

I numerosi docenti presenti hanno condiviso le proposte di lavoro, che saranno estese alle classi di scuola dell’infanzia e primaria.

A conclusione, la presidente Carmen Sottile ha annunciato un bando di concorso sul tema destinato alle scuole cittadine. Il gruppo di lavoro sulla Carta dei Diritti della Bambina si attiverà presto per la definizione e la pubblicazione del bando di concorso. La premiazione avverrà prima della conclusione dell’anno scolastico 2018/2019.

Il team impegnato nella definizione e pubblicazione del bando è composto da Susanna Celi, Elena Torre, Antonella Romagnolo, Graziella Cuzzupè, Antonietta Micali, Simona Munafò, Giulia Rigano, Carmelita Scilipingni, Patrizia Sofia, Maria Paola Torre, Oriana Stendardo, Natascia Fazzeri, Jenny Maio, Mariella Morabito, Giovanna Catania, coordinate dalla Referente di sezione Angela Luisa Quattrone ed afferente al gruppo di studio nazionale sulla Carta dei Diritti della Bambina “Educare alla parità e al contrasto della violenza”, la cui coordinatrice distrettuale è Francesca Sindoni.

 

Condividi questo articolo
1.153 visite