Per la prima volta le associazioni animaliste del territorio si sono costituite parte civile in un processo contro un uomo di San Filippo del Mela accusato di avere maltrattato e portato alla morte il proprio cane. A.A., 52 anni, è imputato per aver cagionato, in qualità di proprietario, la morte del proprio animale, e per aver maltrattato, abbandonandolo senza cibo né acqua, un  altro cane, un labrador che avrebbe dovuto accudire.

L’elemento di assoluta novità è stato rappresentato dalla costituzione in giudizio delle associazioni animaliste. Non era mai avvenuto fino ad ora né davanti al Tribunale di Barcellona, né nell’ambito dell’intero distretto di Corte d’Appello di Messina, essendo, da sempre, una simile prerogativa riservata alle associazioni a tutela delle vittime dei reati di stampo mafioso.

Le associazioni costituite sono state: l’associazione “Randagioioso”, con sede a Terme Vigliatore, rappresentata e difesa dall’avvocato Alfio Chirafisi , e l’associazione “Amici degli animali”, con sede a Milazzo, rappresentata dall’avvocato Marilena Lopes, in sostituzione dell’avvocato Pinuccio Calabrò.

Grande soddisfazione ha espresso anche Chiara La Rosa, legale che da sempre segue dal punto di vista amministrativo le due associazioni, che ha svolto un importante ruolo consultivo in favore degli specialisti del settore penale, in ordine alla costituzione di parte civile.

Condividi questo articolo
2.303 visite