Fortitudo Bagheria/Folgore: 3-3. (Under 17). Una prova di orgoglio per i ragazzi guidati da Peppe Guido contro un ottimo Bagheria. Di questi tempi sotto di due reti nessuno avrebbe creduto nella reazione dei ragazzi milazzesi che in rimonta rischiano di portare a casa l’intera posta, ma questo è il calcio. In settimana si era vociferato delle dimissioni di Guido subito rientrate con l’intervento di Carmelo Foti. Un annata complicata e difficile non certamente per la conduzione tecnica, gestita sempre esemplare da Guido e Foti. La partita racconta di una prima parte di gara difficile per i ragazzi di Salvatore De Luca, che subiscono il doppio svantaggio e rischiano la terza rete non finalizzata per errore dal dischetto dei palermitani. In genere in queste partite si rischia di finire peggio, invece i ragazzi di Guido, nella seconda parte di gara, tirano fuori oltre la grinta tanta voglia di fare e di non essere il tiro a bersaglio dell’avversari di turno. Pur rientrando in campo nelle medesime formazioni, questa sembra un’altra partita, e si vede subito dopo pochi minuti accorciare le distanze e poi rimontare con la doppietta del fenomenale Mirko Maisano, under 15 quest’oggi all’esordio, e il sempre brillante Peppe Salvo. La partita diventa imprevedibile e spettacolare con un susseguirsi di occasioni da entrambi le parti, rischiando il pari o il doppio vantaggio per i giovani milazzesi. Ma purtroppo nel calcio tutto le regole di merito non contano e come sempre il risultato possa o meno piacere risulta diverso dai meriti dimostrati in campo. Il direttore di gara, decide inspiegabilmente di far proseguire per oltre sette minuti la gara ed in una mischia come una beffa giunge il pari per i padroni di casa. Resta tanto rammarico per una gara che poteva dare i tre punti ai giovani milazzesi dopo aver condotto una eccezionale ripresa ridando speranza e coraggio ad una classifica deficitaria, senza trascurare i meriti di Peppe Guido e Carmelo Foti che hanno sempre ben condotto il gruppo sopperendo sempre alle varie necessitudini. Senza i se e i ma, adesso ci si prepara per la diciottesima gara di sabato prossimo contro i palermitani del Bagheria Città delle Ville per ridare continuità e credibilità al raggiungimento dell’obiettivo stagionale.

 Folgore/Free Time: 2-1 (Under 15). Non è una novità assistere ad una prova esemplare dei ragazzi guidati da Alessandro Cosimini e Salvatore Sergente. Ai punti la vittoria sarebbe stata assegnata comunque ai giovani milazzesi che hanno condotto e gestito la gara. Non è stato tutto facile per merito degli ospiti che hanno saputo gestire le ripartenze e la fase difensiva. Al pronti e via i ragazzi di Salvatore De Luca portano il baricentro del gioco nella metà campo dei paladini con ottime fasi di gioco che svaniscono nella conclusione finale. I giovani della Free Time, ben organizzati nella fase difensiva sfruttano le ripartenze nella fase offensiva e al 28′ passano in vantaggio, per l’uno a zero che conducono fino alla fine della prima parte di gara. Il secondo tempo inizia con lo stesso tema di gioco condotto dai milazzesi che raggiungono il meritato pari con Mirko Maisano, che al 10′ raccoglie una corta respinta in area e realizza un’ottima rete. Un gruppo che dimostra carattere e personalità con ottimi elementi ben amalgamati alla ricerca sempre di un gioco brillante e corale prediligendo la fase offensiva. Passano pochi minuti dalla rete del pari, e al 18′ realizzano il vantaggio con Fabio Scarmato che realizza di testa su angolo ben calciato da Michele Arnone. Il tema della gara non cambia, con gli ospiti che reagiscono di rimessa sfiorando il pari a discapito delle opportunità dei milazzesi che nel frattempo costruiscono diverse trame di gioco per raggiungere il doppio vantaggio. Un plauso per Maisano che realizza tre reti con delle strepitose prestazioni in due gare con gli Under 17 e Under 15 a distanza di poche ore, così come la superba prova del funambolico Scarmato sopportati da un gruppo di qualità. Di certo non e sempre facile rilevare il merito del lavoro sodo del gruppo della Folgore di De Luca che da oltre quarant’anni si dedica alla crescita dei giovani sin dai primi calci insieme ad un gruppo di amici legati dalla sola passione dello sport.

Condividi questo articolo
480 visite